Viaggio in Baviera: alla scoperta di Fussen con i bambini

La piccola città di Fussen, conosciuta principalmente per la sua vicinanza ai castelli di Neuschwanstein e di Hohenschaswangau, merita sicuramente una visita di un paio di giorni.

Situata lungo la Romantische Strasse, la città bavarese è una piacevole scoperta soprattutto se viaggiate con i bambini: angolini nascosti, pitture murali "tridimensionali" e una via dello shopping per tutte le età. 

Il raccolto centro storico è un vero gioiellino di colorate e decorate case tipicamente bavaresi ed è perfetto per sostare a chiacchierare nei tavolini che si stendono lungo le sue vie principali. 
E' vietato il passaggio delle macchine e questo permette una allegra convivialità tra gli abitanti e i turisti che tra un boccale di birra e una specialità tipica bavarese, possono trascorrere allegramente la giornata. 


Se state visitando questa zona o percorrendo la Romantiche Strasse, uscite leggermente dal vostro itinerario, lasciandovi alle spalle la strada statale B17 e fermatevi in uno dei tanti parcheggi a pagamento che la città offre. 
Se invece possedete un ottimo navigatore potete addentrarvi nelle vie della città nuova che gira attorno al centro storico. In queste zone il parcheggio è gratuito  ma attenzione controllate i cartelli che vi indicheranno i giorni in cui potrete sostare. Infatti in alcune vie  è possibile sostare senza pagare ma la sosta è a giorni alterni. 




I colori e gli affreschi nelle case di Fussen
Fussen e le sue tipiche case colorate


Indipendentemente da dove abbiate deciso di trovare parcheggio, percorrendo le viuzze del centro storico sarete richiamati dagli affreschi e dalle colorate case che si mostreranno ai vostri occhi con fierezza. 
La via principale - denominata dello shopping per gli innumerevoli negozi, bar e ristoranti - è la Reichenstrasse, che oltre ad offrirvi un vociare sommesso e allegro, vi permetterà di raggiungere a piedi i principali monumenti tra cui il complesso barocco dell'ex monastero benedettino dedicato a San Magno, il patrono della città. 



Il battistero dedicato al Patrono San Magno
Ex monastero benedettino San Magno

Attualmente sede del Municipio e del Heimatmuseum, fu costruito inizialmente dal monaco irlandese San Magno e ampliato successivamente nel Seicento con uno stile tipicamente barocco. 
E' possibile visitare l'intero complesso, il quale racchiude il cortile della abbazia  - perfetto chiostro in stile medioevale - la biblioteca e la cappella di S. Anna solo nei giorni feriali mentre la chiesa abbaziale è aperta ai fedeli anche nei giorni festivi. In caso vogliate portare un tributo al Santo Patrono della città, l'abbazia è aperta anche la domenica.  

Lasciandosi alle spalle l'ex monastero benedettino, saliamo leggermente la collinetta che porta all'edificio più caratteristico di Fussen e che è stato quello maggiormente apprezzato dai nostri bambini. 
Stiamo parlando della antica residenza estiva dei principi - vescovi di Ausburg conosciuta con il nome di Hohes Schloss e che grazie ai suoi affreschi in stile trompe d'oeil ha lasciato a bocca aperta tutta la famiglia. 

Non è possibile visitare internamente la fortezza in stile tardo gotica, ma solo una parte di essa che viene allestita per mostre d'arte e per accogliere la collezione degli artisti bavaresi del XI secolo. 

Indipendentemente se si voglia visitare internamente la sede distaccata della Pinacoteca Nazionale con le sue opere d'arte, la breve salita permette ugualmente una vista mozzafiato sulla città intera e uno sguardo al  cortile interno che è sorprendentemente decorato, in quella che i bambini hanno denominato pittura tridimensionale. 




Gli affreschi della fortezza in stile tardo gotico
La fortezza Hohes Schloss: il cortile interno

Gli affreschi della fortezza tardo gotica di Fussen
La fortezza Hohes Schloss: il cortile interno e i suoi affreschi

Una breve passeggiata permette di uscire dal centro storico per incontrare parte del percorso che le acque del fiume Lench lambiscono la cittadina che con i suoi 800 metri sopra il livello del mare è considerata la città più alta della Baviera. 

Uno scatto veloce con la macchina fotografica per non perdere nemmeno un secondo del panorama che ci viene offerto e ripartiamo verso il centro storico dove una particolare casetta rossa attira la nostra attenzione. Non vi sono indicazioni ma scopriamo ammirati essere un ex ospedale caritatevole (Santo Spirito). 


 Ospedale del Santo Spirito  a Fussen
Fussen - Ospedale Santo Spirito 

 Vie del Centro Storico a Fussen
Fussen - Vie del Centro Storico

Si rimane subito affascinati da questa cittadina bavarese e una passeggiata senza avere una meta è il consiglio di viaggio che vogliamo darvi. Soffermarsi ed ammirare le sue case colorate, affrescate e piene di vita merita sicuramente una visita e un passaggio solo per questo motivo. 
Se volete poi conoscerne gli usi locali e scoprirne la cucina tipicamente bavarese, il suo centro storico e i due laghi che lo circondano sono ricchi di ristoranti, piccoli ritrovi che fanno al caso vostro con una ampia scelta di pietanze oltre che un ottima birra da sorseggiare. 

Se invece preferite mangiare italiano vari ristoranti e pizzerie sono a disposizione dei turisti che amano la nostra cucina e con prezzi assolutamente ragionevoli. 

Noi ci siamo fermati per un gelato vista la giornata soleggiata e calda e assaporato una birra in uno dei locali tipici che si snodano lungo la Romantische Strasse. Conviviali e con la voglia di imparare l'italiano, gli abitanti di Fussen sono una ottima compagnia a tavola. 


Prima di salutarvi, vi consigliamo il nostro itinerario di viaggio sui Castelli della Baviera con i bambini: alla scoperta di re Ludwig II dove avrete modo di trovare la giusta sistemazione che fa al caso vostro e piccoli consigli su cosa vedere in questa meravigliosa zona della Germania.

Alla prossima 

Sabrina e Davide 












Post popolari in questo blog

Tenerina di zucca e amaretti

Tenerina al cioccolato fondente: ricetta ferrarese

Oltre la Colomba Pasquale: Focaccia Carta Verde - Fraccaro Spumadoro