Frittelle di San Giuseppe : festa del papà

Il 19 marzo si festeggia in molte località italiane, il santo patrono Giuseppe e da alcuni anni questo giorno è stato dedicato alla festa del papà

Tradizionalmente è una ricorrenza che non mi appartiene, ma negli anni per un motivo e per un altro, in casa sentiamo moltissimo questa giornata di festa e tra un regalino o un pensierino cerchiamo di accogliere papà Davide con le migliori intenzioni. 

E nelle migliori intenzioni era partita anche la voglia di preparare per la prima volta le zeppole di San Giuseppe che tanto abbiamo sentito parlare dalle amiche le cui regioni sentono molto questa ricorrenza ma tra dire e il fare .... c'è di mezzo una mamma (cioè io!) che la maggior parte delle volte non si scrive tutta la ricetta. 

Alla fine di zeppole non se ne vede nemmeno l'ombra ma delle gustose frittelle di San Giuseppe la cucina è impregnata del loro meraviglioso odore. 









Frittelle di San Giuseppe : la ricetta


  • Ingredienti: 250 g acqua, 160 g farina 0, 60 g burro, 4 uova, 80 g zucchero semolato, scorza di limone o buccia dell'arancio, 1 pizzico di sale, olio per friggere q.b. Zucchero a velo per decorazione finale q.b.



  • Preparazione: in un pentolino portate ad ebollizione l'acqua con un pizzico di sale e il burro. 
  • Aggiungete metà scorza di un limone o di un arancio. 
  • Togliete dal fuoco il pentolino una volta che  il burro si è sciolto e l'acqua è andata in ebollizione ma prima di aggiungere la farina e lo zucchero, togliete la scorza del limone o arancio. 
  • Aggiungete uno alla volta le uova a fiamma spenta e continuate a mescolare successivamente a fiamma bassa.
  • Appena l'impasto si staccherà dalle pareti della pentola, spegnete e trasferite in una ciotola che avrete ricoperto con della carta di alluminio.
  • Lasciate raffreddare per mezzora e procedete alla cottura. 
  • Portate a ebollizione l'olio da frittura utilizzando possibilmente una pentola alta e con l'utilizzo di un cucchiaio formate delle piccole palline che andrete a friggere un paio per volta. 
  • Quando le frittelline saranno dorate potrete toglierle dalla frittura e asciugare nella apposita carta e aggiungere una spolverata di zucchero a velo. 



Come potrete leggere dalla ricetta ho azzardato una specie di frittella che non ha nulla a che vedere con le zeppole di San Giuseppe ma che sono venute assolutamente squisite grazie e soprattutto alla cottura in olio bollente. 

E con questa mia ricetta auguro a tutti i papà una grande festa a loro dedicata .


Sabrina 


Commenti

Post popolari in questo blog

Tenerina di zucca e amaretti

Oltre la Colomba Pasquale: Focaccia Carta Verde - Fraccaro Spumadoro

Tenerina al cioccolato fondente: ricetta ferrarese