Post

Visualizzazione dei post da Marzo, 2018

Macarons al caffè latte con ganache di cioccolato e fragole

Immagine
Se dovessi trovare una mia nemesi, un nemico che si presenta di volta in volta sicuramente è la preparazione dei più noti macarons francesi.  Questi bocconcini gustosamente dolci provenienti dai cugini d'oltralpe, sono divenuti famosi negli ultimi anni sbarcando nel nostro paese in moltissime pasticcerie e diventando un ottimo momento di pausa per gli appassionati delle delicatezze mignon. 
Nonostante siano una semplice unione tra farina di mandorle, zucchero a velo e albumi molto similari alla preparazione delle spumose meringhe, ho sempre avuto una estrema difficoltà nella gestione dei piccoli dischetti da assemblare. 
Potevo tirarmi indietro e lasciar perdere la sfida?  Giammai ! Ed ecco a voi i Macarons al caffè latte con ganache di cioccolato e una punta di fragole.






Macarons al caffè latte con ganache  di cioccolato e fragole: la ricetta (circa 8 pasticcini)

Ingredienti per la base (macarons): 120 g farina di mandorle, 120 g albume, 200 g zucchero a velo, 2 cucchiaino di caffè latt…

Arrosto di maiale in crosta di pancetta e purè di carote

Immagine
Arrosto di maiale in crosta di pancetta e purè di carote è la ricetta che vi presento oggi in questa seconda giornata dall'inizio della primavera. Il termometro fuori segna quattro gradi e la nebbia di prima mattina, ci porta a pensare che la stagione dei mandorli o dei peschi in fiore, abbia trovato traffico perchè ancora non si è vista. 
A noi però piace sempre pensare al bicchiere mezzo pieno piuttosto che a quello vuoto e se le nostre uscite in giro per l'Italia sono rimandate ad un meteo più clemente, ci dedichiamo alla cucina e a riempire l'animo con dei golosi pranzetti. 
Per creare questa ricetta abbiamo volutamente utilizzato il tegame della linea classica Crafond, scegliendo una cottura lenta; la quale avrebbe esaltato maggiormente la morbidezza del maiale e allo stesso tempo avrebbe dato quel senso di croccante alla pancetta avvolgente.
Ad accompagnare l'arrosto di maiale in crosta di pancetta e purè di carote un vino rosso 2016 Cinque Quintidella Società Agric…

Frittelle di San Giuseppe : festa del papà

Immagine
Il 19 marzo si festeggia in molte località italiane, il santo patrono Giuseppe e da alcuni anni questo giorno è stato dedicato alla festa del papà
Tradizionalmente è una ricorrenza che non mi appartiene, ma negli anni per un motivo e per un altro, in casa sentiamo moltissimo questa giornata di festa e tra un regalino o un pensierino cerchiamo di accogliere papà Davide con le migliori intenzioni. 
E nelle migliori intenzioni era partita anche la voglia di preparare per la prima volta le zeppole di San Giuseppe che tanto abbiamo sentito parlare dalle amiche le cui regioni sentono molto questa ricorrenza ma tra dire e il fare .... c'è di mezzo una mamma (cioè io!) che la maggior parte delle volte non si scrive tutta la ricetta. 
Alla fine di zeppole non se ne vede nemmeno l'ombra ma delle gustose frittelle di San Giuseppe la cucina è impregnata del loro meraviglioso odore. 








Frittelle di San Giuseppe : la ricetta

Ingredienti: 250 g acqua, 160 g farina 0, 60 g burro, 4 uova, 80 g zucc…

Oltre la Colomba Pasquale: Focaccia Carta Verde - Fraccaro Spumadoro

Immagine
Alternativa veneta alla Colomba Pasquale, la gustosa Focaccia Carta Verde della azienda familiare Fraccaro Spumadoro di Castelfranco Veneto, è una scoperta che coinvolge tutti i cinque sensi. 
Originariamente considerata il dolce dei poveri, veniva preparata artigianalmente in occasione delle feste utilizzando un impasto a base di pane con l'aggiunta di uova, burro e zucchero in quantità moderata, per non far lievitare il prezzo. Cotta successivamente nel forno a legna, era l'ideale per essere assaggiata durante il periodo pasquale. 
La scelta di utilizzare materie prime di elevata qualità hanno reso la Focaccia Carta Verde un prodotto apprezzato dalla clientela che la sua produzione e relativa disponibilità di vendita, è stata estesa. Acquistare questa specialità veneta adesso è possibile farlo in ogni momento dell'anno.  

E noi di I viaggi di Ciopilla abbiamo avuto modo di assaggiare la focaccia in carta verde,  dal primo morso fino all'ultima briciola. 







La prima conside…

FICO Eataly World: cosa fare e cosa vedere con i bambini

Immagine
Complice una giornata di pioggia e con la voglia di uscire da casa nonostante il divano richiamasse la nostra attenzione, siamo partiti alla volta di Bologna per visitare Fico Eataly World
E' la seconda volta che scegliamo di passare una giornata all'interno di quello che una volta era il Centro Agro Alimentare della cittadina emiliana e che tutti conoscono semplicemente con la sigla di CAAB. 
E se la prima volta i nostri sensi erano quelli di adulti, in questa domenica di inizio marzo abbiamo pensato di osservare la Fabbrica Italiana Contadina con gli occhi dei bambini. E la Ciopi è la nostra cavia numero uno.



Esattamente cos'è Fico? Spiegare in poche parole cosa sia non è facilissimo e possiamo solo provare a viverlo con i vari progetti che vengono offerti ai suoi visitatori in una area di ben 10 ettari di cui 8  sono al coperto.  All'interno del vecchio mercato possiamo trovare ben 150 aziende e 40 sono le fabbriche che non solo vendono i loro prodotti, ma li produco…

Plumcake alla ricotta di bufala e gocce di cioccolato

Immagine
Plumcake alla ricotta di bufala e gocce di cioccolato è la ricetta che vi propongo oggi e che è stata accolta in famiglia con estremo piacere. 
Perchè ho scelto la ricotta di bufala? Da alcuni mesi presso il mercato contadino (del venerdì) organizzato sia dal Comune di Ferrara che dalle Associazioni Agricole della Coldiretti ed altri enti, è possibile acquistare i prodotti caseari provenienti dalla produzione di latte di bufala. 
A differenza di quello che si pensi, la ricotta di bufala non è un formaggio ma un latticino  più calorico e ricco di grassi rispetto alla più consumata e conosciuta proveniente dal latte di vacca o di pecora. La produzione di questo latticino ha anche una denominazione di origine protetta (DOP) che è riconoscibile dalla diversa lavorazione che proviene durante la lavorazione della mozzarella campana. Diverse proprietà ma sicuramente altrettanto gustose.
E per il gusto più ricco e più forte al palato ho preferito utilizzare questa tipologia di latticino a differ…

Austria - Lienz: la città del sole

Immagine
Durante il nostro soggiorno a Dobbiaconel periodo autunnale, abbiamo avuto modo di visitare in Austria, la solare città di Lienz.  Circondata dalle valli Drautal, Val Pusteria ed Iseltal, la città austriaca di Lienz dista poco meno di 40 km dal confine con l'Italia e oltre ad essere considerata una perfetta meta per gli amanti degli sport invernali, attira numerosi visitatori per il suo clima mite. 
Ex insediamento romano, il centro di questa solare cittadina, è un luogo di grande suggestione e permette anche ai turisti non amanti delle discese in pista di godersi un momento di tranquillità negli innumerevoli ritrovi o passeggiando fra le medioevali viuzze ricche di negozi tradizionali e moderni. 



Tappa importante per il noto Giro di Italia, la cittadina di Lienz è diventata negli ultimi anni un interessante attrattiva per gli amanti delle due ruote. Partendo da San Candido, si possono trascorrere piacevoli ore percorrendo la pista ciclabile della Drava, totalmente lontana dal traffi…

Cappellacci di zucca con ragù di carne (tradizione ferrarese)

Immagine
Bisogna tornare indietro di qualche secolo per scovare la prima vera ricetta dei cappellacci di zucca che, sono parte integrante della tradizione culinaria ferrarese e che nel 2016 si sono aggiudicati la denominazione IGP (acronimo di Indicazione Geografica Protetta). 
Inizialmente chiamati tortelli di zucca nel ricettario di Giovan Battista Rossetti del 1584, nei secoli successivi presero il nome di cappellacci per distinguerli tra le tante tipologie di pasta ripiena che si presentavano nella tradizione italiana. 
I tanto amati quadrattini di pasta all'uovo del duca Alfonso II d'Este, sono da sempre una diatriba tra la città di Ferrara e la città di Mantova per il suo ripieno e a seconda delle zone, gli ingredienti cambiano radicalmente mentre rimane il sapore dolciastro della zucca cotta al forno, che li rende cosi particolari. 
Il periodo migliore per assaggiare questa specialità è sicuramente il periodo in cui la zucca ha il suo picco massimo di produzione e da settembre a ot…

5 motivi per visitare l'Irlanda

Immagine