Semifreddo con biscotti alla crema di pistacchio e mandorle con cioccolato al latte

Ogni volta che vado a fare la spesa mi sale l'angoscia nel metterla in ordine nella dispensa e nel frigorifero. Prima di sistemare pacchetti, pacchettini e confezioni varie, ho la brutta abitudine di sistemare quelli già presenti e di notare la scadenza ordinandoli al meglio. Confezioni aperte, sacchetti mal chiusi sono un problema che ogni famiglia deve affrontare ad ogni movimento in dispensa e anche noi non siamo da meno. Uno degli ingredienti che in casa nostra passano dal sacchetto aperto male alla confezione di plastica dove alloggiano varie tipologie, è sicuramente il biscotto. 
Quadrato, rotondo, con il buco in mezzo e senza ma sicuramente qualsiasi sia la forma, il biscotto è quell'ingrediente che in casa è sempre presente in quantità minori per farci qualcosa. Fino a ieri quando da sette confezioni di biscotti aperti, ne è uscita una Mattonella  semifredda con biscotti alla crema di pistacchio e mandorle con cioccolato al latte

Per chi se lo domandasse questo dolce non deve essere bello ma deve essere solo gustoso e lo è ... ohhhhhh se lo è! Tanto che in due giorni è finito!!





Ingredienti (essendo un svuota dispensa/frigo le quantità sono a caso ma io vi metto un approssimativo) : 30/40 ina di biscotti secchi, 250 ml di panna fresca da montare, 90 g di crema di pistacchio e crema alle mandorle Sciara La terra del Pistacchio, 1 bicchiere di latte e cacao zuccherato, una barretta di cioccolato al latte o amaro (a seconda del piacere)

Preparazione: foderate per prima cosa un contenitore per plum cake con il cellophane per alimenti e inserite i biscotti prima sul fondo e successivamente nei quattro bordi del contenitore. Aiutandovi con un pennellino, spennellate i biscotti con il latte e il cacao zuccherato in modo tale che i biscotti rotti e sgretolati si uniscono l'uno con gli altri, creando così la base esterna della mattonella. Tenetene da parte per separare i due gusti e per chiudere il semifreddo. A questo punto montate la panna e dividetela a metà. Unite nella prima parte la crema al pistacchio, che porrete nel contenitore per plumcake e livellando con un cucchiaino. E successivamente amalgamate la panna rimanente con la crema di mandorle che andrete a riporre su quella al pistacchio dopo averle separate con i biscotti anche rotti e sgretolati in tanti pezzettini. Una volta livellato anche il gusto mandorla, chiudete la mattonella con dell'altro biscotto, spennellando per bene con il latte e cacao. Chiudete con il cellophane la parte superiore cercando di tirare al meglio così da compattare il tutto e ponete in freezer (si ho scritto frEEzer) almeno per otto/dieci ore. 

Grazie al cellophane la mattonella una volta rassodata e raffreddata, si staccherà dal contenitore in cui l'avete inserita e la potete servire dopo averla lasciata a temperatura ambiente per una decina di minuti, con una giusta quantità di cioccolato al latte o fondente precedentemente sciolto a bagno maria. 

Come sempre spero che questa mia idea vi sia piaciuta e come sempre vi invito a lasciarmi un segno del vostro passaggio. La mattonella in sè non è bellissima da vedere, lo ammetto è proprio bruttina ma quello che mi importa è avere un prodotto gustoso che possa soddisfare il palato di ognuno di noi, voi viaggiatori compresi .... 

Alla prossima 


Commenti

Post popolari in questo blog

Un viaggio al centro delle Alpi: il Forte di Bard

Tenerina di zucca e amaretti

Cascate del Bucamante: Un’oasi naturalistica sull'Appennino Modenese