Post

Pappa col pomodoro: come nella trazione povera toscana

Immagine
Lentamente si torna alla normalità. Le scuole hanno riaperto, la città si è riempita di persone che corrono veloci e lo sguardo all'orologio è un continuo susseguirsi di appuntamenti. 
Tornare alle abitudini quotidiane può sembrare quasi fastidioso - se pensiamo alla vita scandita dai minuti e dalle ore - ma basta un solo gesto, una carezza inaspettata perchè si colorino di una miriade di sfumature diverse. 
E la nostra scelta cade sul rosso, come vuole la tradizione toscana per la classica pappa col pomodoro che con l'aggiunta di un paio di foglioline di fresco basilico, diventa un piatto unico e assolutamente gustoso. 

Chi ci legge da tempo è a conoscenza della nostra provenienza regionale. Noi che con la Toscana abbiamo poco a che vedere, se non per qualche vacanza o toccata e fuga nei fine settimana potrà apparire strano, che due emiliani come noi si mettano a presentare un piatto che ha ben altre origini. 

In realtà la ricetta della pappa col pomodoro è un dolce ricordo di in…

Castel Savoia: l'amore per la montagna della Regina Margherita di Savoia

Immagine
Se pensate che la Valle d'Aosta sia solo montagne, passeggiate nella natura e piste da sci vi state sbagliando di grosso. La vallé è anche il paradiso per chi ama perdersi nella storia medievale, girovagare per castelli e fingersi un nobil visitatore tra residenze incantevoli.  Come nelle favole, Castel Savoia è sicuramente il più fiabesco che abbiamo avuto modo di incontrare durante il nostro viaggio in questa regione e ve ne parleremo in questo post che mischia una naturale passeggiata nei boschi, con un piccolo tour guidato all'interno della residenza della Regina Margherita. 
Ci troviamo nella Valle di Gressoney, non molto distanti dal confine biellese e in un itinerario che si conclude nel comprensorio turistico di Gressoney Saint Jean e Gressoney la Trinitè con la spettacolare vista sul massiccio del Monte Rosa
Partiremo proprio da Gressoney Saint Jean, per giungere con una passeggiata rilassante l'incantato Castel Savoia e seguiremo le indicazioni per il borgo di Gre…

Lago di Place Moulin: una facile escursione nella Alta Valpelline

Immagine
Una settimana corre via veloce. In montagna sembra che il tempo sia più lento, quasi rallentato a confronto della vita di città e forse questo suo flusso così calmo, pacato è uno dei motivi per cui la si preferisce alla più caotica vacanza al mare. A differenza di quello che si pensi, non ci si annoia mai e ogni giorno si scoprono sempre nuovi posti da visitare e attrazioni da ammirare. 
La Valle d'Aosta che stiamo scoprendo insieme giorno dopo giorno, passo dopo passo, è divisa in tante piccole valli dove ognuna di esse ha una particolare conformazione ed offre al suo visitatore esperienze diverse tra di loro. 
Sicuramente non riusciremo a battere ogni singola parte ma intanto incominciamo a conoscere alcuni facili escursioni che si possono fare in tranquillità con i bambini. Una di queste la troviamo nella zona della Alta Valpelline e precisamente nel comune di Bionaz. A differenza di quello che abbiamo assistito in questi ultimi giorni, la zona che andremo a visitare è più selvag…

Per un sonno regolare: Armonia Retard - pura melatonina

Immagine
Lasciamo per un attimo il mondo dei viaggi e torniamo alla quotidianità, alle fatiche giornaliere che ahimè! al ritorno dalle ferie, ci mettono alla prova. A volte duramente. 
Da quando sono diventata mamma per la prima volta - ben 13 anni fa - la qualità del mio sonno ne ha risentito veramente tanto. Risvegli notturni frequenti, sonno agitato e difficoltà nel riprendere la corsa insieme a "Morfeo". Con il tempo il problema si è maggiormente intensificato anche se la frequenza di chiamate notturne da parte dei bimbi si è ridotta drasticamente, ma sicuramente il mio organismo, ormai abituato a questi sbalzi, ha ben pensato di adeguarsi scegliendo la via peggiore. 
Mi sono così ritrovata a passare le ore notturne a sistemare casa - in perenne silenzio e con le ciabatte di spugna leggera per non fare confusione - o a lavorare al computer per la stesura di articoli da pubblicare. 
Che ve lo dico a fare che, se da un lato la qualità della mia vita notturna era al massimo, di giorno e…

Chamois e il Lago di Lod: il comune più alto della Valle d'Aosta

Immagine
Ogni giorno una valle diversa! è il nostro motto per questa avventura alla scoperta della Valle d'Aosta.
Eh si! Perchè questa bellissima regione ha la caratteristica di offrire paesaggi diversi in una natura a tratti selvaggia e a tratti a misura d'uomo da scoprire passo dopo passo. 
Siamo giunti in bassa valle visitando il Forte di Bard, che sembra proteggere dall'alto ogni singolo abitante e visitatore per passare tra le estese foreste di pino uncinato e pino silvestre del Parco Naturale Mont Avic,con la bellissima conoscenza di un rifugio per animali alpiniche non possono tornare nel loro habitat di origine. 
Oggi vogliamo così portarvi a ben 1815 metri d'altitudine per conoscere il comune più alto della Valle d'Aosta nella valle laterale denominata Valtournenche. Vogliamo respirare la brezza fresca di Chamois per poi proseguire verso il suo specchio d'acqua  il Lago di Lod e ridiscendere nell'unica strada che la congiunge con il fondovalle che altro non è …

Parco Faunistico Mont Avic: un rifugio sicuro per gli animali alpini

Immagine
La prima richiesta strana che è stata posta dai bambini durante la vacanza in Valle d'Aosta è arrivata un paio di giorni dopo il nostro arrivo. Tutto sommato abbiamo pianificato l'intero viaggio in base alle nostre esigenze da adulti, togliendo assolutamente dalla lista di cose da fare le voci riguardanti i parchi tematici e similari. Naturale e sensato ci è apparso fin da subito il loro disappunto ma la richiesta di trovare un parco faunistico o una passeggiata che permettesse di osservare gli animali alpini nel loro habitat naturale, ci ha preso letteralmente alla sprovvista. 
Tempo dieci minuti di ricerche - grazie alla wifi gratuita offerta dal campeggio - e abbiamo realizzato che osservare gli animali nel loro ambiente senza andare oltre i 2500 metri diventava quasi impossibile fino a quando non siamo incappati in una piccola brochure. 

Abbiamo così fatto la nostra prima conoscenza con il Parco Faunistico Mont Avicche si trova all'interno di una più ampia area naturale …

Un viaggio al centro delle Alpi: il Forte di Bard

Immagine
Quando a fine marzo, la seconda metà del blog - papà Davide - espresse il desiderio di passare le vacanze estive in montagna piuttosto che al mare, nessuno di noi in famiglia pensava che saremo finiti a camminare e ad arrampicarci in mezzo alla natura in Valle d'Aosta
Nonostante tutto siamo degli ottimi camminatori e preferire i piedi all'utilizzo della macchina è da sempre un nostro segno distintivo ma da qui a passare una settimana piena, con il solo scopo di scoprire ogni singolo angolo di questa regione, ce ne vuole! 
Non ci siamo spaventati e dopo aver fatto acquisti per rimodernare l'attrezzatura da esperti camminatori nordici, prenotato l'alloggio e sistemate le valigie siamo partiti per una nuova avventura: direzione Aosta.
Quattro ore di viaggio, quattrocentosessanta chilometri, tre regioni e qualche sosta all'autogrill per un momento di pausa e siamo giunti nella bassa valle dove ad accoglierci imponente è stato il Forte di Bard.





Un breve cenno di storia 
Il…