Post

Austria - Carinzia: cosa vedere e cosa fare in quattro giorni con i bambini

Immagine
Per gli amanti della natura e delle passeggiate la zona a sud dell'Austria, conosciuta come Carinzia, è assolutamente perfetta. Ci troviamo non molto lontano dal confine con l'Italia e il suo clima mite temperato è adatto per chi vuole avere una vacanza, dove poter esprimere la propria passione per le passeggiate in mezzo alla natura.

I suoi innumerevoli laghi e la sua vetta più alta - Grossglockner con i suoi quasi 4 mila metri - permettono di avere un turismo adatto a tutte le tipologie di richieste. Noi abbiamo avuto modo di frequentarla con i bambini e vi porteremo in giro per questa regione tra boschi, alte vette e panorami mozzafiato. 







Prima di avventurarci in giro per la Carinzia, vi consigliamo di procurarvi la fantastica Karnten Card, la quale vi apre le porte a ben 100 mete turistiche che potete visitare gratuitamente e altrettanti partner che offrono riduzioni esclusive sul biglietto di ingresso, sui pedaggi delle strade private, funivie e seggiovie. Questa tipologia …

Pasta con la zucca al forno, speck e ricotta

Immagine
Parola di oggi è zucca. Penso di avervela oramai proposta in tutti i modi possibili: impanata e fritta, mischiata alla farina per gli gnocchi, ripieno per una delle tante tipologie di cappellacci o ravioli tradizionali ma anche inserita in un contesto golosamente dolce coma la tenerina. 

Non ho mai però pensato di condirvi la pasta di grano duro e aggiungerci ingredienti come ricotta e speck . Almeno fino ad oggi! Sapete che ci piace raccontarvi una storia dietro ad ogni piatto, attorno a un viaggio o a un semplice consiglio, anche in questa situazione non possiamo esimerci nel descrivere come è nata questa pietanza. 

Direi quasi per caso, in una conversazione in chat con la mia giovane ed universitaria vicina di casa che presa da un incontrollabile slancio d'acquisto si è ritrovata ben sei confezioni di zucca già cotta al forno. 

Tempo dieci minuti ed abbiamo creato insieme una ricetta per non buttare via tutta la zucca che aveva acquistato e aggiunto semplicemente una fetta di spec…

Aceto di mele balsamico: un vero toccasana per l'organismo

Immagine
L'aceto di mele balsamico è una scoperta sensazionale che abbiamo avuto modo di provare tornando da un nostro piccolo viaggio nella Valle di Non, dove l'azienda agricola a conduzione familiare Prantil è presente da una decina di anni con passione e amore per i prodotti sani e genuini della terra trentina.
Conosciamo bene o male tutti il detto popolare una mela al giorno toglie il medico di torno e sappiamo benissimo come questo frutto sia molto importante in una alimentazione ben equilibrata soprattutto se questa viene consumata a colazione. Il nostro organismo assume così un utile quantità di proteine, sali minerali, magnesio, fosforo e le vitamine alleate al nostro corpo con il beneficio di trarre in esse una facile digestione, un abbassamento del colesterolo e ridurre il senso di fame nemico di qualsiasi buono proposito quotidiano.  



Il processo di realizzazione dell'aceto di mele balsamico lo possiamo definire come un vero e proprio scambio culturale e di saperi tra gli …

Parco Nazionale del Gran Paradiso: Cogne e le cascate di Lillaz

Immagine
Oltrepassare il cartello che indica la cittadina di Cogne è un tuffo al cuore, per molti di noi significa cronaca e orrore nell'anima ma anche voglia di ridare a questo territorio la voglia di riprendersi i propri spazi e i propri valori. 
Ci troviamo alle porte del Parco Nazionale del Gran Paradiso, la cui estensione territoriale è un area totalmente protetta e da cui si estendono cinque valli dai colori strabilianti. 
Per salire da Aosta a Cogne, sembra di entrare in un altra dimensione. La valle stretta e tortuosa si apre, infatti, all'improvviso sui prati di Sant'Orso ai piedi del Massiccio del Gran Paradiso da cui prende nome. Decidiamo di lasciare la macchina in un parcheggio gratuito e camminare per il paese fino alle cascate di Lillaz, meta della gita in famiglia. 
Ci troviamo ad una altitudine di 1534 metri e in una zona che in passato fu molto importante per l'estrazione della magnetite e le cui miniere sono tutt'ora visitabili in un interessante percorso mi…

La famiglia nobiliare Challant e i castelli di Fénis e Issogne

Immagine
Girando per la Valle d'Aosta non sarà strano incontrare il nome Challant tra i vari monumenti, castelli, residenze e nei piccoli borghi che andrete a visitare. La famiglia nobiliare godette infatti di un grande potere sulla vallé soprattutto nel periodo medioevale e rinascimentale.
In questo viaggio nella storia, ritroveremo la figura di Umberto Biancamano che abbiamo conosciuto come il  fondatore di casa Savoia, durante la passeggiata a Gressoney Saint Jean (troverete qui il nostro consiglio) e  il quale, attorno al IX secolo, concesse il titolo di visconte di Aosta alla famiglia degli Challant
Molte le residenze, i castelli e le fortezze che si devono a questa famiglia nobiliare ed oggi ne visiteremo due in particolare, che possiamo annoverare tra le più visitate e le più conosciute. Stiamo parlando del Castello di Fénis e del Castello di Issogne, che si trovano nella parte orientale della Valle d'Aosta tra il canavese e il capoluogo di provincia Aosta. 





Castello di Fénis: il…