Nidi di tagliatelle fritte con code di gambero in agrodolce e noci caramellate allo zenzero | I viaggi di Ciopilla I viaggi di Ciopilla - Food and Travel blog

venerdì 17 novembre 2017

Nidi di tagliatelle fritte con code di gambero in agrodolce e noci caramellate allo zenzero

La chiamano La Regina e sarà perchè la sua arricciatura particolare assomiglia molto ai capelli capricciosi di una reale sovrana ma in realtà, è un eccellente formato di pasta che anche dopo la cottura mantiene la sua particolare arricciatura. Sto parlando di La Mafalda, che dalla sua trafilatura in bronzo è uno dei prodotti che stiamo apprezzando e conoscendo in questi giorni della azienda produttrice Pasta Armando

Grazie a questa azienda che produce non solo la linea tradizionale di grano al 100% italiano ma anche integrale, ai legumi, al farro e gluten free, stiamo scoprendo e riscoprendo nuovi tipi di pasta e La Mafalda è una di queste. 

Adatta ai sughi di formaggio o di carne, abbiamo pensato di creare una ricetta diversa che ne esalti le qualità dei suoi ingredienti principali ma che possa anche avere una caratteristica di praticità nell'assaggiarla: nasce così l'idea di friggere le tagliatelle avvolgendole come nidi per accogliere il gambero  saltato con un miscuglio agrodolce e delle noci caramellate allo zenzero.

Vediamo insieme come è stato possibile friggere la pasta con una piccola premessa: può essere un ottimo svuota frigo !



Code di gambero in agrodolce e noci caramellate allo zenzero
Nidi di tagliatelle fritte con code di gambero in agrodolce e noci caramellate allo zenzero


Nidi di tagliatelle fritte con code 
di gambero in agrodolce e noci caramellate 
allo zenzero: la ricetta


  • Ingredienti: 10 pezzi di pasta tipologia La Mafalda Pasta Armando, 8/10 code di gambero già sgusciati e puliti, 4/5 gherigli di noci, olio di semi di girasole vari per friggere e sale q.b. 
  • Per la salsa in agrodolce occorrono: 1 cucchiaio di miele, 1/2 bicchiere di aceto bianco, 2 cucchiai e mezzo di salsa di soia , 1 cucchiaino di paprika in polvere, 1 cucchiaino di zenzero in polvere, 1 cucchiaio di olio di oliva extravergine.
  • Caramellare le noci occorrono: 2 noci di burro chiarificato, 1/2 cucchiaio di miele, 1 cucchiaino di zenzero in polvere. 

  • Preparazione: portare ad ebollizione l'acqua per cuocere la pasta nel formato sopra indicato e cuocete per il tempo necessario come da indicazione meno un paio di minuti. In questo caso La Mafalda andrà cotta per sei minuti a fronte dei suoi otto necessari per la giusta cottura al dente. 
  • Scolate la pasta e passatela sotto l'acqua fredda per fermare la cottura
  • Lasciate raffreddare e procedete con le code di gambero creando inizialmente la salsa in agrodolce. Mescolate la salsa di soia con l'aceto bianco, la paprika e lo zenzero in polvere e  per ultimi e l'olio di oliva extravergine.  
  • Fate saltare i gamberi con la salsa in agrodolce fino a quando non si è ritirata creando una pellicola appiccicosa in superficie e procedete con i gherigli di noci che andranno fatti saltare nel burro chiarificato insieme al miele, lo zenzero in polvere. 
  • Pronti tutti gli ingredienti andremo a friggere le nostre tagliatelle che nel frattempo si sono raffreddate.
  • Per questo procedimento è stato utilizzato un tegame alto con il quale si è  portato a temperatura l'olio di girasoli vari.  Arrotolate ogni singola tagliatella in una pinza alimentare tenendola chiusa e aprendola quando la pasta viene a contatto con l'olio da friggere. 
  • Se non avete una pinza alimentare potete utilizzare una schiumarola o un mestolo a fori grandi, andando ad appoggiare ogni singolo pezzo di tagliatella dopo avergli dato la forma di nido. Immergete nell'olio caldo e lasciate friggere togliendo il mestolo. 
  • Un paio di minuti da una parte e dall'altra togliete dall'olio e procedete in questo modo fino alla fine della pasta cotta. 
  • Asciugate le tagliatelle nella carta assorbente e servite su un piatto da portata aggiungendo al di sopra i gamberi e le noci caramellate. 

Nidi di tagliatelle fritte con code di gambero
Nidi di tagliatelle fritte con code di gambero



Sembra una ricetta difficilissima ma in realtà è molto facile da fare ed è altrettanto  da mangiare perchè essendo una singola porzione, si può utilizzare le mani per un finger food anche dell'ultimo momento. 
Ringraziando Pasta Armando per averci dato la possibilità di provare una tipologia di prodotto che non conoscevamo e ringraziando tutti voi per essere arrivati fino in fondo, vi diamo appuntamento alla prossima ricetta .... 


I viaggi di Ciopilla 
















Posta un commento