Ancona, informazioni e consigli per organizzare un viaggio Low Cost | I viaggi di Ciopilla I viaggi di Ciopilla - Food and Travel blog

mercoledì 29 novembre 2017

Ancona, informazioni e consigli per organizzare un viaggio Low Cost


Ancona: porto turistico e commerciale


Ancona è una solare e meravigliosa città di mare. Capoluogo della Regione Marche, si affaccia sul mare Adriatico e si posa dolcemente sull'imponente promontorio del Conero, il quale da origine al suo golfo naturale dove possiamo scorgerne il porto. 

Ed è grazie alla sua strategica collocazione che i suoi fondatori - il popolo greco e successivamente l'Imperatore Adriano - la resero il crocevia per traffici commerciali adriatici. E tutt'oggi è considerata la città con il porto più importante di Italia sia per il traffico internazionale di merci sia per il traffico di veicoli e passeggeri. 


Cosa vedere ad Ancona: il centro storico e la zona del porto

Ancona è una cittadina divisa in due parti: da un lato il fascino millenario del centro storico che sorge sul Monte Guasco e dall'altra la modernità della sua costa. Tra i monumenti principali merita la visita la chiesa medioevale dedicata a San Ciriaco. Un magnifico esempio di stile romanico a cui si mescolano elementi bizantini e gotici e che fu edificato sui resti di un tempio ellenistico dedicato a Venere. Reliquie che sono ancora visibili sotto le lastre di vetro nel corpo centrale della cattedrale e che insieme alla cripta contenente i resti del santo a cui è dedicata, valgono una visita approfondita della sua storia. 



Ancona : duomo di San Ciriaco
Ancona : duomo di San Ciriaco Foto: Pixabay




Spostandosi verso il Porto e scendendo leggermente dal colle Guasco, si giunge all'Arco di Traiano che fu eretto tra il 115-116 d.C in onore dell'omonimo imperatore come segno di riconoscimento per aver ampliato e potenziato a proprie spese il porto della cittadina marchigiana. Le mani sapienti di uno dei più importanti architetti dell'epoca - Apollodoro di Damasco - la rendono un'opera elegantissima sia per la struttura in sè che per le testimonianze delle scene scolpite ancora ben visibili. L'ottimo stato di conservazione lo rende una delle testimonianze monumentali dell'architettura romana. 

Diverso periodo storico ma di altrettanto pregio, è l'ex Lazzaretto di Ancona conosciuto con il nome di Mole Vanvitelliana, in onore dell'architetto Luigi Vanvitelli, che la fece costruire nel 1733. 
Questo edificio che sorge su di un'isola artificiale a pianta pentagonale e che si trova all'interno del porto, originariamente si poteva raggiungere solo via mare in quanto era una fortificazione a difesa della città ma anche un lazzaretto di sanità pubblica e un deposito merci. La forma pentagonale, a cinque stelle, ha un grande valore simbolico: indica il potere dell'uomo nel modificare la realtà circostante e a tutt'oggi la Mole, è sede di interessanti mostre ed eventi storico culturali di fama internazionale. 

Una visita merita sicuramente l'antica Fontana del Calamo o nel termine più popolare Fontana delle tredici cannelle che ne richiama il numero di bocche d'acqua rendendola un monumento particolarmente interessante da visitare. 
Collocata e inglobata nelle mura cittadine durante il periodo medievale, la fonte da cui attinge l'acqua è di derivazione greca e dopo una prima demolizione attorno al 1500, venne ricostruita da alcuni artisti di Recanati che aggiunsero per ornarla forme in bronzo raffiguranti satiri e fauni. 



Mole Vanvitelliana @wikipedia

Il nostro viaggio alla scoperta di Ancona non può dimenticarsi di passeggiare per una delle quattro piazze più caratteristiche delle cittadina marchigiana. Piazza del Plebiscito, comunemente chiamata Piazza del Papa in onore di Clemente VII, è considerata una tappa fondamentale per apprezzare i sapori e la gastronomia offerta dagli anconetani. Sedendosi in uno dei bar sorseggiando un caffè o assaggiando un dolce tipico, la vista è meravigliata dalle opere monumentali che si affacciano sulla piazza come il Palazzo del Governo, Torre dell'orologio e la Chiesa di San Domenico.



Dove pernottare ad Ancona

Come abbiamo visto la cittadina marchigiana è in una ottima posizione sia per raggiungere le località di mare - vi consigliamo di tenere a mente Numana e la magnifica Riviera del Conero - sia per raggiungere attraverso il collegatissimo porto, le isole greche e la Croazia.

Un ottimo punto di appoggio per tutti coloro che si recano nella cittadina marchigiana è sicuramente l'Hotel Dorico. Un comodo 2 stelle che si trova di fronte alla stazione ferroviaria e a pochi metri di distanza dal porto per i traghetti da/per la Grecia. Una struttura che dispone di camere singole, doppie e triple, dotate di bagno privato, telefono diretto e televisore in un ambiente a conduzione famigliare. L'albergo è aperto tutto l'anno e svolge un servizio 24 ore su 24 per accogliere al meglio i viaggiatori che vogliano usufruire della sua comoda posizione a piccoli prezzi. 

L'Hotel Dorico ha un ottimo rapporto di qualità-prezzo ed è compresa una piccola colazione che permetterà al viaggiatore di affrontare al meglio la giornata che l'aspetta sia che decida di visitare la cittadina o che sia solo di passaggio per raggiungere altre località. 

Per qualsiasi informazione, il sito dell'albergo è a disposizione per la clientela che voglia soggiornare presso la struttura e vuole prenotare un soggiorno nell'insegna del vero low cost. 




Hotel Dorico: due stelle di Ancona
Hotel Dorico ad Ancona 2 stelle low cost 




Come raggiungere Ancona

Rete autostradale: è facilmente raggiungibile in auto percorrendo l'A14 Bologna - Bari e a seconda da dove si arriva le uscite sono principalmente due Ancona Nord e Ancona Sud.

Per chi proviene dal Nord Italia l'uscita è quella di Ancona mentre per chi proviene dal Sud, è bene prendere la direzione per Napoli e successivamente per Pescara raggiungendo così la cittadina marchigiana. 

Rete ferroviaria: ben servita da treni giornalieri, le tratte sono principalmente due: da/per Roma e da/per Milano ma attenzione che le stazioni in città sono molteplici Ancona Marittima, Ancona Torrette, Ancona Stadio, Palombina e Varano e per raggiungere il centro la stazione è denominata Centrale. 

Rete aeroportuale: l'aeroporto "Raffaele Sanzionoto come aeroporto di Ancona - Falconara si trova a circa 20 km dalla città ed ha diversi voli nazionali e internazionali con la presenza di una stazione ferroviaria (Castelferretti) che raggiunge il centro in circa 15/20 minuti. La zona è fornita anche di autobus al costo di due euro a biglietto da acquistare presso il conducente o nelle rivendite di giornali. 


Rete portuale - Traghetti: la città è ben collegata con moltissimi porti esteri e i traghetti sono a buon mercato. Ci sono tratte per raggiungere la Grecia (Patrasso, Igoumenitsa) e tratte per raggiungere Split, Spalato, Rijeka, Zadar, Dubrovnik e Bari. 



Siamo giunti al termine e sperando di aver incuriosito anche solo uno di voi siamo a disposizione per qualsiasi chiarimento o dubbio oppure semplicemente un commento con i vostri consigli su come vivere al meglio la città di Ancona per un viaggio assolutamente low cost.

Alla prossima 

Ciopilla'sFamily 








Buzzoole
Posta un commento