Barchette alla crema di limone e pesca caramellata | I viaggi di Ciopilla I viaggi di Ciopilla - Food and Travel blog

martedì 26 settembre 2017

Barchette alla crema di limone e pesca caramellata

Ci sono persone che stanno ore davanti alla vetrina dei dolci e poi ci sono io che sto ore a sbavare davanti alla vetrina della pasticceria mignon. Ho proprio una passione sfegatata ma non per il sapore in sè che ovviamente è da sballo, ma quanto per la minuziosa precisione che i pasticcini in mostra sono stati lavorati. Piccoli scrigni di piacere che possono essere considerati opere d'arte e siccome io sono una pessima pasticcera, indipendentemente dalla grandezza, mi sono dedicata a provare e riprovare fino a quando anche a me il mondo dei mignon ha prodotto un risultato niente male. E tutto sommato devo dire che mi è venuta bene sta volta! E con orgoglio vi presento le mie Barchette alla crema di limone e pesca caramellata frutto di mesi di prove su prove ! 


Barchetta alla crema di limone e pesca caramellata
Barchette alla crema di limone e pesca caramellata 





Barchette alla crema di limone e pesca caramellata 


  • Ingredienti: Per le barchette - Pasta Frolla 120 g burro a temperatura ambiente, 300 g farina 00, 150 g zucchero, 1 uovo intero, 1 tuorlo, 1 pizzico di sale.
  • Per la crema - 2 tuorli, 1 uovo intero, 80 g zucchero semolato, buccia 1 limone, mezza cucchiaino di succo di limone, 20 g burro a tocchetti. 
  • Ingredienti: Per la farcia - 1 pesca, due cucchiaini di miele, 1 tocco di burro. Zucchero a velo a piacere! 


  • Preparazione frolla per barchette: amalgamate con le mani la farina con il burro creando un composto simile alla sabbia;
  • Successivamente aggiungere lo zucchero, il sale e uno alla volta prima l'uovo intero poi il tuorlo lavorando con le mani il composto che lentamente diventerà ben sodo e liscio;
  • Avvolgere nella pellicola e lasciare in frigorifero per una mezz'oretta. 
  • Nel mentre il composto della frolla riposa in frigo possiamo passare a preparare la crema: in una ciotola sbattere i tuorli con l'uovo intero aggiungendo il cucchiaino di succo di limone, lo zucchero e la buccia;
  • Passare la crema in una casseruola e lasciar cuocere a fuoco basso girando lentamente fino a quando non arriva a bollore. La consistenza della crema deve essere densa.
  • Portare la casseruola fuori dal fornello e aggiungere il burro andando a mescolarlo. Lasciamo riposare la crema in frigorifero coprendola con la pellicola per non avere la spiacevole crosticina in superficie.
  • Continuiamo con la preparazione delle barchette e stendiamo la pasta frolla su una spianatoia con una spolverata di farina che ci aiuterà nel compito;
  • Per creare queste barchette bisogna avere lo stampo adatto oppure utilizzare delle piccole tartellette da crostatine: il procedimento è uguale. 
  • Dopo aver steso la pasta frolla, poniamola su ogni singolo stampo e aggiungiamo un pezzo di carta da forno e facciamo peso con dei legumi (non importa quali basta che siano secchi), i quali non permetteranno alla pasta frolla di salire e di gonfiarsi in cottura;
  • Procediamo fino alla fine della pasta frolla e lasciamo in forno caldo per 20/25 minuti a 180 gradi ; 
  • Lasciamo raffreddare le tartellette togliendo il pezzo di carta forno e i legumi secchi, tiriamo fuori la crema e procediamo lentamente a riempire ogni singola barchetta con l'ausilio di un cucchiaio (è inutile sprecare una sac a poche)
  • Le barchette sono pronte per essere decorate con la pesca caramellata che andremo a lavare, tagliare e pulire per poi saltarla in una padella dove abbiamo precedentemente aggiunto il burro e il miele; 
  • Decoriamo ogni singola barchetta e serviamo dopo un paio di orette in frigorifero con una spolverata a piacere di zucchero a velo !


E prima di salutarvi, vi lascio un piccolo aneddoto: dopo un mese e mezzo di prove per avere la giusta barchetta come la volevo io (e come vedete nella fotografia e nella ricetta pubblicata) ho scoperto che nei supermercati le vendono già fatte! Più facili da farcire sicuramente ma meno orgogliose da mostrare ! Il trucco sta nell'avere la giusta temperatura del burro e soprattutto la giusta formina per barchette (le potete trovare nei negozi forniti e non in tutti i casalinghi!). Il resto è pazienza (tanta tanta sta volta) e forse anche un pizzico di orgoglio ! 

Alla prossima da Sabrina e le sue barchette non confezionate ^_^ 











Posta un commento