Le cinque migliori spiagge dell'Isola d'Elba (per noi!) | I viaggi di Ciopilla I viaggi di Ciopilla - Food and Travel blog

domenica 27 agosto 2017

Le cinque migliori spiagge dell'Isola d'Elba (per noi!)

In questo venerdì di fine agosto, con la malinconia dell'estate che sta passando e l'entusiasmo per i mesi che stanno arrivando, spulcio le foto delle vacanze trovandomi a commentare da sola ogni singolo scatto. L'esperienza vissuta quest'anno è sicuramente stata diversa, più intensa e completa dal punto di vista famigliare. Una piccola parte - se vi fa piacere - la potete leggere nel reportage intitolato Isola d'Elba - itinerario di viaggio e mi scuso con voi se per un attimo chiudo la cucina e mi dedico di nuovo a questa magnifica isola che merita sicuramente più di un racconto di viaggio. In questo racconto intitolato Le cinque migliori spiagge dell'Isola d'Elba (per noi!) ci limitiamo a raccontare la nostra esperienza e la nostra visita in giro per gli arenili in base anche (e soprattutto) alla facilità per raggiungerne ognuna con i bambini al seguito. 

L'estensione dell'isola d'Elba è di circa 220 Km² in linea d'aria (dalla regia mi dicono che da una parte all'altra sono solo 37km) e questo dato/i potrebbe far pensare che si possa scoprire in pochissimi giorni. 
Riflessione totalmente sbagliata che anche noi - turisti principianti - abbiamo sostenuto tanto da riprometterci di tornarci il prossimo anno per scoprire ciò che non siamo riusciti a conoscere. Si! Perchè la diversità dei luoghi che possiamo incontrare è molteplice e se il nostro interesse si è rivolto a una parte delle spiagge in realtà le attività che offre sono tantissime e per tutti i gusti. 

Sabbia nera, calette di sassolini dai mille colori, lunghi arenili di sabbia dorata, scogli a picco sul mare sono solo una parte di quello che abbiamo potuto scoprire nella perla dell'arcipelago toscano e che oggi con questo reportage, voglio condividere con voi: le migliori spiagge dell'isola d'Elba (per noi!) 




Spiaggia di Capobianco: i piccoli ciottoli bianchi che ne compongono la spiaggia e parte del fondale, rendono questa spiaggia una delle più consigliate dalle guide e dagli isolani. Ci troviamo a pochi chilometri da Portoferraio vicini alle conosciute località di Padulella e Le Ghiaie, nel versante nord dell'isola. Essendo la spiaggia più consigliata e che merita sicuramente un tuffo nel suo cristallino mare, è ovviamente molto frequentata soprattutto nel periodo di maggiore affluenza turistica (luglio ed agosto).

E poteva mancare quindi il consiglio di viaggio? Giammai! Per poter godere al meglio la spiaggia e poter scegliere così il posto migliore dove stendere il proprio telo mare e fissare l'ombrellone, vi consiglio di scendere presto. Sicuramente prima delle nove del mattino. Per chi viene dalle zone limitrofe e arriva in macchina la possibilità di parcheggiare gratuitamente è molto difficile mentre c'è un parcheggio a pagamento proprio davanti alla spiaggia (indicazione spiaggia Capobianco) e alcuni gradini in granito sono accessibili anche per i bambini.
Nonostante la spiaggia sia bellissima e riparata dal vento, le alte e bianche falesie che la riparano sono anche a rischio di caduta piccoli massi e di conseguenza è meglio evitare di sostare con l'ombrellone al di sotto ma la spiaggia è veramente bella. 



Un angolo di paradiso adatto anche ai bambini ! 



Spiaggia dell'Innamorata
: prima di raccontarvi di questa spiaggia del versante meridionale del Monte Calamita (dove troviamo anche la cittadina di Capoliveri), mi piacerebbe condividere con voi la leggenda che mi è stata raccontata da una signora che da anni frequenta il piccolo fazzoletto di sabbia finissima e sassolini, con un fondale totalmente sabbioso. Racconto scaturito nell'osservare un fiero gabbiano passeggiare tranquillo tra i teli mare e i bagnanti come se nulla fosse.

La leggenda narra che una giovane promessa sposa convinta che il suo amato fosse stato rapito e trascinato sul veliero del pirata Barbarossa, si getto in mare per salvarlo ma scomparse senza fare ritorno e il suo giovane sposo da quel giorno decise che l'anima della sua innamorata sarebbe stata presente in ogni gabbiano che si posava sulla sabbia. Ogni anno attorno al 14 luglio - sempre per il racconto di questa signora - i pescatori dell'isola donano al mare piccole imbarcazioni con delle candele o fiaccole accese in memoria dell'Innamorata.

Ed anche per questo motivo oltre che per la posizione riparata, l'acqua cristallina e anche freddina oltre che per scoprire una parte selvaggia dell'Isola, la spiaggia dell'Innamorata vale la pena frequentare. Ci troviamo nella zona sud est a fronte delle Isole Gemini dove una zona di spiaggia libera e una spiaggia attrezzata permettono una convivenza civile e un ottimo servizio pulito e tranquillo.

Per chi arriva in macchina seguire le indicazioni Capoliveri e a meno di 3 kilometri si trovano le indicazioni per la spiaggia, dove un ampio parcheggio a pagamento e uno gratuito permettono di scendere senza difficoltà alla spiaggia sottostante. Per chi volesse affittare un pedalò o nuotare è possibile raggiungere le due Isole Gemini che troviamo a sinistra della spiaggia e che è un ottima meta per chi ama le immersioni in quanto il fondale è ricco di fauna marina.

Spiaggia adatta ai bambini e a chi ama immergersi 


Spiaggia di Nisporto : torniamo sul versante nord dell'isola nel comune di Rio dell'Elba per una giornata all'insegna della tranquillità e della pace in un contesto totalmente selvaggio. La particolarità di questa lingua di spiaggia formata da multivariegati sassolini e finissima sabbia è quella di essere totalmente naturale: 120 metri di lunghezza ripulita periodicamente dall'inciviltà umana ma totalmente ricca di quello che la natura è in grado di offrire. Se avete voglia di staccare dalla frenesia turistica Nisportino a pochi chilometri da Bagnaia in direzione Rio Elba (o viceversa) è la spiaggia adatta perchè offre i giusti servizi (un comodissimo parcheggio gratuito a pochi metri), un barettino/pizzeria che serve di tutto ma nel completo silenzio e tranquillità che la caletta che lo circonda offre.

Non è propriamente adatta a far passare giornate intere ai bambini ma l'acqua cristallina e limpida oltre che il contatto con la natura, offrono spunti interessanti per tutte le età! Unico particolare è il raggiungerla che per via della strada non proprio facile è Sconsigliata a chi soffre di mal d'auto o non è in grado di guidare in situazioni difficili ma se i problemi non ve li ponete, potrete godere di un panorama favoloso!

Adatta ai bambini che amano la natura selvaggia 
(o un ottima occasione per scoprirla!)




Spiaggia Lacona:
ci spostiamo di nuovo nel versante sud dell'Isola e procediamo verso il Golfo di Lacona dove ci attende l'arenile di 1200 metri di pura sabbia fine e dorata che si tuffa in un mare cristallino dai fondali dolci. Una spiaggia adatta a famiglie con bambini piccoli e per i giovani che possono lasciarsi andare a sport acquatici dove possiamo trovare sia una zona attrezzata che parte libera di piantare il proprio ombrellone (o piccola tenda come facciamo noi). 

La particolarità di questa località è sicuramente la fresca pineta che si trova alle spalle e che è anche una parte di numerosi parcheggi (liberi e a pagamento) che rende l'accessibilità fruibile per tutti. 
A questo punto vi domanderete il motivo per cui ho inserito una fotografia con una parte di roccia e non la spiaggia con la sua fine sabbia: troppa gente! Eh si! Non sono riuscita per via degli innumerevoli visitatori fare una fotografia decente della spiaggia e per questo motivo, ve la consiglio solo ed esclusivamente in un periodo di bassa affluenza. 

Adattissima a famiglie con bimbi piccoli





Spiaggia Biodola:
e il nostro viaggio ci riporta nuovamente vicino a Portoferraio, dove sbagliando strada ci ritroviamo in una spiaggia dalla finissima sabbia e dal mare turchese che apre la vista verso il Monte Capanne (la punta più alta!) . Macchia mediterranea e una protezione dai venti più fastidiosi, è un ottima località per riposare le stanche ossa. Il lungo arenile è un ottimo alleato per chi vuol fare giocare i bambini con secchiello e palette, tant'è che noi ci passiamo quasi quattro ore a costruire un castello in riva al mare approfittando dell'ombra offerta dagli ombrelloni di altri turisti.
E' una zona ricca di servizi tra cui alberghi e campeggi con un parcheggio non proprio facile da trovare ma con un pochino di fortuna non è una situazione difficile e si riesce a trovare un posticino ma sempre attenzione che i vigili urbani (giustamente!) sono molto attenti. Si può raggiungere la spiaggia con un servizio bus navetta da Portoferraio*

Una spiaggia adatta a chi vuole tornare bambino
con secchiello e paletta 



Siamo giunti alla fine di questo reportage delle cinque spiagge che abbiamo voluto visitare nel nostro soggiorno all'Isola d'Elba e sicuramente sono solo una parte delle tante bellissime località, che la perla dell'arcipelago toscano può offrire ai suoi turisti ed amanti della natura. 
Vorrei raccontarvi altro e tanto ancora ma è bello poter lasciare un minimo di suspance in ogni viaggio che si intraprende. 
Un piccolo ma sentito ringraziamento va alla efficace Elba Spiagge App che ci ha permesso di trovare le informazioni e le curiosità per organizzare al meglio la vacanza* . Per il resto .... al prossimo anno ! 


Sabrina,  Davide, Ciopi e Mattia