Rotolo alla composta di pere e arance al miele | I viaggi di Ciopilla I viaggi di Ciopilla - Food and Travel blog

giovedì 13 aprile 2017

Rotolo alla composta di pere e arance al miele



Rotolo alla composta di pere e arance al miele 


Alzi la mano chi non ha un piatto o un dolce che proprio non gli riesce! Mano alzata! Io sono una di quelle persone che sbagliano un piatto e poi accantonano l'idea per anni per trovare finalmente il coraggio per ricrearlo nuovamente. Uno di questi è sicuramente il rotolo dolce che proprio non ne vuole sapere di venire in nessun modo ma demordere mai! E trovata finalmente la giusta consistenza e i giusti ingredienti, non mi appare più pauroso di qualche giorno fa. Il trucco sta nel mescolare a velocità sostenuta le uova con lo zucchero e così ho fatto: velocità massima della planetaria per ben dieci minuti di tempo e il risultato è una crema spugnosa e senza bolle d'aria. Dieci minuti di cottura al forno per una temperatura alquanto bassa (180 gradi) il risultato è stato di un colore dorato che non mi aspettavo. 

Rotolo dolce pronto per essere farcito con una confettura di pere totalmente naturale grazie all'aggiunta del solo zucchero di canna e del limone che è risultata assolutamente adatta all'impasto. Cento grammi di prodotto che ho avuto modo di provare grazie al Laboratorio Artigianale Quattro Stagioni, che in questo ultimo periodo è presente con le sue produzioni sul blog e che si conferma un ottima azienda. 
Legata alle tradizioni della propria terra e alla cultura tipicamente romagnola sammarinese, Quattro Stagioni, realizza i propri prodotti selezionando le materie prime sul territorio di provenienza e utilizzando solo ciò che offre la stagionalità dei campi per ricreare come si faceva un tempo , la stessa tecnica per conservarne ogni proprietà intrinseca. 
Una produzione tradizionale ma con un occhio alla moderna certificazione di qualità è il punto di forza del Laboratorio di Conserve
Tanto che FoodSouvenirs, che di cibo genuino  ne è vero esperto,   ha inserito nel suo catalogo la produzione di Quattro Stagioni permettendo così di poterne scoprire la potenzialità grazie alle originali #foodbox da regalare o da regalarsi con un occhio anche all'ecologia essendo assolutamente riutilizzabili una volta scartate.

E' giunto il tempo di tagliarci una fetta di rotolo alla composta di pere e arance ma prima di farlo, urge scrivere la ricetta e tra un morso ed un altro, troverete ogni passaggio per riprodurla anche voi. 







Rotolo alla composta di pere e arance al miele 
(la ricetta)

  • Ingredienti: 150 g Farina 00, 150 g zucchero semolato, 3 uova, 1 confezione di confettura alle pere Quattro Stagioni, 2 arance di media grandezza, 3/4 cucchiai di MielBio Rigoni di Asiago, 1 cucchiaio di latte, zucchero a velo q.b

  • Preparazione: montare le uova con lo zucchero utilizzando la planetaria o il frullatore alla massima potenza per almeno dieci minuti, fino al formarsi di una crema spugnosa ma senza bolle
  • Aggiungere la farina setacciata e mescolare partendo dal basso all'alto con una andatura lenta 
  • Versare la crema su una placca forno precedentemente rivestita con della carta apposita e livellare con una spatola creando un altezza di un centimetro
  • Cuocere al forno preriscaldato a 180° per circa 10 minuti
  • Ancora caldo rovesciatelo su uno strofinaccio leggermente inumidito e aggiungendo la composta di pere Quattro Stagioni, arrotolate con movimento delicato ed aiutandovi con lo strofinaccio
  • Lasciate raffreddare per circa 30 minuti a temperatura ambiente
  • Il rotolo dolce è pronto per essere decorato con le arance che avrete tagliato a rondelle dello spessore a piacimento e con il miele leggermente caldo
  • Quest'ultimo per essere utilizzato lo riscaldiamo in un pentolino con un goccio di latte e una volta che si è liquefatto, lo versiamo a pioggia direttamente sulle arance
  • Lasciamo passare qualche minuto e spolveriamo il rotolo con lo zucchero a velo


Siamo giunti alla fine di questa presentazione che ci ha permesso di conoscere un Laboratorio Artigianale di San Marino e di scacciare il timore verso una preparazione che fino a poco tempo fa era veramente ostica per me! E ovviamente i più attenti avranno anche notato che tra gli ingredienti c'è l'ormai immancabile Miele Rigoni di Asiago che si conferma un ottimo amico in cucina. Frutta o  miele di qualità senza l'aggiunta di zuccheri lavorati è il consiglio che offro a chi passa da queste parti anche solo per scorgere una ricetta .... 

Alla prossima viaggiatori 


Sabrina 



Posta un commento