Cosce di pollo alla panna e Raspadura | I viaggi di Ciopilla I viaggi di Ciopilla - Food and Travel blog

mercoledì 29 marzo 2017

Cosce di pollo alla panna e Raspadura

Cosce di pollo alla panna e Raspadura un piatto completo per tutta la famiglia. A dirla tutta quando mia mamma ha proposto di mettere la panna da cucina nelle cosce di pollo ho storto un attimo la bocca pensando al sapore dolce che mi procura questo ingrediente ma l'aggiunta della Raspadura Bella Lodi ha smorzato totalmente questa sensazione in bocca. Ra .... cosa? Effettivamente a scriverla in questo modo sembra una bambola Barbie dell'ultima generazione ma in realtà la Raspadura non è altro che un termine dialettale tipico lodigiano per nominare l'antica tecnica della raspa ovvero la tecnica di raschiare con un coltello  la superficie della forma di grana, creando così una soffice e leggera sfoglia. Adatta a preparazioni complicate o semplicemente mangiata anche così la Raspadura, come tutti i prodotti  Bella Lodi Lodigrana provengono da una zona di Italia specializzata nella produzione di questa tipologia di formaggi che può essere considerato di altissima qualità perchè prodotto con latte certificato e proveniente da zone di origine bel delineate e ristrette. Prima di lasciarvi alla ricetta delle Cosce di pollo alla panna e Raspadura un piccolo particolare di questo prodotto caseario ed esattamente che è privo di lattosio. La selezione di fermenti lattici durante il processo di fermentazione e e stagionatura ne provoca una trasformazione in acido lattico. Tantissimi termini a me sconosciuti ma che l'azienda Bella Lodi segue accuratamente grazie anche alla costante ricerca in collaborazione con la Facoltà di Agraria di Milano.



Bella Lodi Lodigiana Raspadura



  • Ingredienti per tre persone: sei cosce di pollo, 1/2 bicchiere di birra bionda, 1/2 confezione di panna da cucina (circa 6 cucchiai), 2 manciate di Raspadura Bella Lodi, 2 spicchi d'aglio, paprica, cumino e sale q.b. Olio Evo q.b. (3 cucchiai di fecola di patate all'occorrenza) 

  • Preparazione: in una padella antiaderente possibilmente ampia fate rosolare le cosce di pollo aggiungendo l'olio extravergine di oliva e i due spicchi d'aglio fino a quando la pelle non si è leggermente rosata
  • Togliere l'aglio prima di procedere con sfumare con la birra le cosce di pollo utilizzando una fiamma vivace e abbassare a fuoco lento coprendo le cosce di pollo con un coperchio
  • Lasciate cuocere per 20 minuti punzecchiando la carne con una forchetta per permettere ai sughi interni di uscire e permettere una cottura ideale
  • In media bastano 20 minuti ma dipende dalla grandezza della coscia di pollo stessa che se è di medie dimensioni o grande, ha una cottura che va prolungata di una decina di minuti
  • Aggiungere a fiamma bassa sia la panna da cucina che la raspadura girando spesso le cosce nella salsa che si forma lentamente e cuocere per ulteriori 10 minuti
  • Prima di spegnere spolverata di cumino e paprika per insaporire ulteriormente la salsina 
  • In caso la panna sia ancora liquida aggiungere tre cucchiai di fecola di patate mescolandone la salse direttamente con le cosce di pollo
  • Servire caldi e con un croccante pane da utilizzare come scarpetta !

Come avrete osservato ho voluto postare direttamente il piatto nella padella che ho utilizzato in quanto l'ho servito a tavola così come lo vedete e permettendo ai commensali di servirsi da soli ma soprattutto di poter usare il pane toscano leggermente tostato che ho preparato al momento della cena. La cremosità dolce della panna unito al retrogusto del grana senza lattosio prodotto da Lodigrana Bella Lodi  permettono al pollo che in media è stopposo, di divenire morbido e ti accogliere al meglio la salsina che si è formata, avvolgendola in ogni sua parte. L'importante per questo piatto è la cottura che deve essere lenta e permettere ad ogni parte delle cosce di cuocersi soprattutto quella interna che è la più difficile e che risulta a mio parere, immangiabile se troppo rosata. 
Ringraziando l'azienda Lodigrana Bella Lodi - la quale produce anche altre tipologie di formaggi di elevata qualità- per la fiducia accordatemi nel presentare per il secondo anno consecutivo i loro prodotti di qualità superiore, ricordo a tutti voi viaggiatori che potete trovarmi sia su Facebook che su Instagram con tantissime novità e ricette

Alla prossima 

Sabrina