Passatelli asciutti con zucchine e pancetta dolce in crema di cipolla | I viaggi di Ciopilla I viaggi di Ciopilla - Food and Travel blog

giovedì 8 dicembre 2016

Passatelli asciutti con zucchine e pancetta dolce in crema di cipolla

E con la giornata dedicata all'Immacolata parte ufficialmente il periodo di Natale con le sue corse al regalo perfetto, al pensiero di augurio più sincero e alla felicità negli occhi dei bimbi ma ci penseremo domani. Oggi - 8 dicembre - vogliamo goderci la giornata di tranquillità, serenità e voglia di stare in famiglia. E famiglia per noi significa tradizioni di piatti sani e pieni di energia per affrontare il freddo che ha bussato alla porta. Tradizione ferrarese fatta di cappelletti, cappellacci e carne da brodo ma anche passatelli. Asciutti o meno non importa. E' il suo miscuglio di parmigiano e pane grattugiato insieme all'uovo a renderlo un gustosissimo primo piatto che fa bene al cuore e allo spirito. La mia versione per voi è carica di ottimi ingredienti dalle zucchine sott'olio alla crema di cipolla dell'Azienda Agricola Cesare Bertoia, all'ottimo pane del forno sotto casa e del parmigiano reggiano originale. Per voi e per noi la ricetta dei passatelli asciutti con zucchine e pancetta dolce in crema di cipolla!






Ingredienti per quattro persone: 120 g di pane grattugiato, 120 g di parmigiano reggiano grattugiato, 3 uova, 1 pz di noce moscata*, 1,5 ml di brodo di carne e/o vegetale, 1/2 vasetto di zucchine sott'olio Az.Ag.Cesare Bertoia, 3 cucchiai di crema alla cipolla Az. Ag. Cesare Bertoia, 3 fette di pancetta dolce tagliata grossa, spolverata finale di parmigiano reggiano, sale q.b. e Olio Evo. 

Preparazione: in una ciotola capiente mischiate il pane grattugiato con il parmigiano aggiungendo un pizzico di noce moscata* e mescolate bene per mischiare gli ingredienti. Aggiungete le uova e incominciate ad amalgamare fino ad ottenere un composto liscio e che non si sbriciola fra le mani. Avvolgete in una pellicola trasparente e posatela in frigo per un paio di orette. Una volta passato il periodo di riposo fate bollire il brodo - potete scegliere se vegetale o di carne - e tagliate in quattro parti l'impasto. Utilizzando un passapatate con i fori grandi inserite una pallina di impasto alla volta e fate uscire con forza i passatelli che andrete a tagliare con un coltello, direttamente nel brodo caldo. La lunghezza dei passatelli è a piacere. Cinque minuti di cottura e scolateli passandoli in una padella dove avete preparato la pancetta tagliata grossolanamente, le zucchine sott'olio e la crema di cipolla in un goccio di olio di oliva Evo. Non importa che nel passaggio scappa un pochino di brodo riuscirà ad amalgamare ancora di più il sughino della crema di cipolla con i passatelli. Saltate e servite con una spolverata di parmigiano grattugiato grosso. 


Ringraziando l'azienda agricola Cesare Bertoia per avermi fatto scoprire un mondo nuovo e sperando che questa mia alternativa delle passatelle (rigorosamente in ferrarese) sia di vostro gradimento, devo fare una precisazione: se avete problemi con il nichel evitate di aggiungere la noce moscata ma un pochino di buccia di limone trattato. Per il resto a voi con la fantasia di creare nuovi piatti sempre gustosi e pieni di tradizione. 

Alla prossima viaggiatori 

Sabrina