I viaggi di Ciopilla - Food and Travel blog

giovedì 10 novembre 2016

Filetto di branzino con crema di aglietto ed olive verdi

Giovedì gnocchi? Nooo noi giovedì pesce! Sono sempre stata poco incline alle tradizioni che fissano nei giorni prestabiliti cosa mettere in tavola e mi sono sempre adeguata al mio istinto del momento. Oggi per esempio davanti alla confezione di filetti di persico non ho resistito ed ho creato un secondo gustoso. L'ospite di questo piatto proviene dall'Abruzzo e in particolare dalla zona di Sulmona, ed è la variante in pesto del già presentato Aglio Rosso [assolutamente a prova di bacio] della azienda Originanatural di Marco e Sara. Vediamo insieme la ricetta del filetto di branzino con crema di aglietto ed olive verdi 




Ingredienti per 4 persone: 4 filetti di pesce branzino con pelle surgelati freschi*, 4 cucchiai di crema di aglietto originatural, 3 cucchiai di aglietto rosso originatural, una manciata di olive verdi snocciolate in extravergine d'oliva, aglio, sale e olio extravergine di oliva q.b. birra bionda per sfumare. 

Preparazione: *acquistando il pesce surgelato nei negozi specializzati,  tendo a scongelarlo alcune ore prima per poterlo cucinare senza acqua. Lo appoggio su un piatto e dal freezer lo passo inizialmente per un oretta o due nel frigo, poi successivamente a temperatura ambiente. Questo procedimento non provoca uno sbalzo troppo alto di temperatura al prodotto che si scongela lentamente e perde meno acqua durante la cottura. La cottura è velocissima: fate soffriggere l'aglio con l'olio d'oliva Evo aggiungendo i steli di aglio e le olive snocciolate dopo averle tagliate a metà. Togliete l'aglio e aggiungete i filetti sfumando con un goccio di birra bionda o in alternativa un goccio di vino bianco. Girate il filetto e aggiungete quando è quasi a fine cottura la crema di aglietto originatural. Servire caldo! 


Penserete che questa ricetta sia assolutamente da mangiare ma poi chiudersi in casa per tutto l'aglio che ci abbiamo aggiunto ma sia la crema di aglietto che gli steli in sè sono delicatissimi, senza quel fastidioso ritorno di sapore che questa tipologia di ingrediente si ripresenta ogni volta. E come mi piace scrivere da quando sono diventata una food lovers sono proprio a prova di bacio (e di riunione) come ci assicurano i geniali proprietari di originatural che ringrazio per la simpatica collaborazione che si è instaurata. 

Alla prossima viaggiatori 

Sabrina