Confettura di cachi con zenzero, limone e miele al tiglio | I viaggi di Ciopilla I viaggi di Ciopilla - Food and Travel blog

sabato 12 novembre 2016

Confettura di cachi con zenzero, limone e miele al tiglio

La giornata per me, inizia solo dopo aver bevuto un caldo caffè ma soprattutto dopo aver fatto un ottima colazione. I prodotti adatti alla mia dieta nichelina confezionati sono veramente pochi, e solo ultimamente ho scoperto il gusto poco dolce dei frollini al latte di Alce Nero*. Una vera e propria scoperta che ho amato fin da subito. Ad accompagnare i biscotti, una marmellata fatta in casa con cachi, miele, limone e zenzero per dare sprint ed energia e che vi presenterò a breve. 
Prima di passare alla ricetta di questa composta alla frutta dobbiamo pensare che prima di mettere via per l'inverno le nostre conserve o marmellate, il comportamento giusto per non cadere nella trappola di sgradevoli germi che attaccano i nostri preparati è quello di sterilizzare sempre i vasetti di vetro che li accoglieranno. 
Confrontandomi con le mie fans in pagina (se non siete iscritte questo è il link, sarà un piacere avervi come ospiti) ho scoperto che esistono tantissimi modi per procedere alla sterilizzazione del vetro. Il più classico rimane una capiente pentola con acqua dove inseriremo i vasetti e utilizzeremo tra l'uno e l'altro uno strofinaccio che li renderà sicuri di non sbattere l'uno contro l'altro. I vasetti andranno sistemati a testa in su e facendo bollire l'acqua con un fuoco medio. Una volta che avete spento lasciate al suo interno i vasetti e aggiungete anche i coperchi. Tirando le somme il tempo è di circa una mezzora e anche più a seconda della quantità di acqua che avete utilizzato, oltre che del numero di vasetti da sterilizzare. 
Esistono però tantissimi altri procedimenti: per chi ha il microonde è ancora più facile e veloce. Dopo aver lavato i barattoli e i coperchi, lasciateli leggermente umidi e azionate il microonde alla sua massima temperatura per un tempo che varia dai 30 ai 45 secondi a seconda della sua dimensione. Estraete ancora caldo e riempitelo subito con la vostra confettura o conserva ancora calda, richiudendo subito con il tappo. Facile e veloce. 
Ovviamente non tutti hanno questo elettrodomestico ma per i foodlovers è indispensabile un forno che è altrettanto facile perchè richiede poco più di 30 minuti a una temperatura di 130 gradi. Attenzione: la temperatura troppo alta del forno fa rompere il vetro e quindi è meglio tenere a bada di qualche grado in meno che trovarsi con i vasetti tutti rotti e inutilizzabili. Il concetto di non rompere i vasetti è simile alla sterilizzazione nella pentola, bisogna evitare che non si tocchino quindi ponete sul fondo uno strato carta forno e tenete le distanze fra loro. Venti minuti e ancora caldi riempiteli di marmellata calda, chiudete e lasciate raffreddare. 
Siamo a tre metodi e il quarto direte voi? Non mi prendete per pazza ma lo sapete che con la lavastoviglie si possono fare tante cose tra cui anche cucinare? Oggi non lo faremo ma possiamo sterilizzare anche con questo strumento selezionando il programma con la massima temperatura. Ovviamente evitate di mettere la pastiglia di detersivo che altrimenti rimane l'odore seppur piacevole anche all'interno del vasetto e un minimo di contaminazione rimarrà sempre. Inserite la marmellata calda e avvitate il tappo aspettando che faccia clic, segno che si è chiuso in maniera giusta. 
E mentre sterilizziamo i nostri barattoli di vetro procediamo alla preparazione della marmellata con i cachi, zenzero, miele e limone. 





Ingredienti: 20/25 cachi, 4 cucchiai di zenzero grattugiato, 1/2 bicchiere di succo di limone non trattato, 4 cucchiai di MielBio al tiglio di Rigoni di Asiago 

Preparazione: lavate e togliete il picciolo dei cachi andando poi a spellarli uno per uno, riponendoli in una ciotola capiente ed alta. Frullate la polpa dei cachi con un mixer e andate a riporla in un tegame capiente dove aggiungerete il limone in succo, i 4 cucchiai di zenzero grattugiato e il miele. Girate lentamente con un cucchiaio di legno e lasciate cuocere a fuoco lento, la marmellata per circa 20 minuti. 


Il lavoro più duro è spellare la frutta, in casi come questi i cachi che non sempre è piacevole e spesso non lo nego utilizzo guanti in lattice per alimenti perchè mi da fastidio la consistenza del frutto in sé ma la cottura è veramente veloce e il prodotto è assolutamente sano, genuino e per me anche #nickelfree ovviamente! 

Alla prossima viaggiatori 






*non ho ricevuto nessun compenso e/o omaggio da parte della azienda Alce Nero ma è solo un mio pensiero sui loro prodotti a titolo gratuito
Posta un commento