I viaggi di Ciopilla - Food and Travel blog

giovedì 15 settembre 2016

Mezze penne con patate, fagiolini e cipolla

E l'inizio della scuola in Emilia Romagna è arrivato! Un augurio a tutti i bimbi che affronteranno il loro primo giorno di scuola, agli scolari che affronteranno gli esami e agli alunni della terra di mezzo, quelli che faranno il doppio della fatica per arrivare ai traguardi prefissati negli anni a venire. In bocca al lupo a tutti voi e una pacca sulle spalle ai genitori che dovranno affrontare corse, faticosi "alzati che è ora di andare a scuola" e un bel "hai preso la merenda?" ma soprattutto per chi come me ha il figlio grande che torna a pranzo  in orari assurdi creare il piatto giusto da offrire prima che rimettano la testa sui libri. Un piatto che deve essere ricco di energia ma gustoso allo stesso tempo e che possa dare loro il senso di casa dopo una giornata passata a scuola. E una idea ve la propongo io per pranzo: mezze penne con patate, fagiolini e cipolla 






Ingredienti per due porzioni: mezza cipolla rossa, 2 patate lesse, 10/15 fagiolini o tegolini lessi, 80 g di pasta a testa circa, 1/2 bicchiere di birra bionda, olio Evo, sale pepe q.b. e spolverata di parmigiano reggiano. 

Preparazione: Far bollire l'acqua per la cottura della pasta e nel frattempo - partendo dalla considerazione che abbiamo già pronto sia i fagiolini che le patate ben lessate e morbide - facciamo soffriggere la cipolla rossa dopo averla tagliata grossolanamente in una padella con un filo di olio di oliva extravergine. Aggiungete la birra lasciando sfumare e successivamente aggiungete sia i fagiolini che le patate aggiustandoli di sale. Scolate la pasta che nel frattempo si è cotta - sempre al dente mi raccomando - e saltatela in padella con i fagiolini, le patate e la cipolla aggiungendo un pizzico di pepe (sempre a piacere!) e una bella spolverata di parmigiano reggiano tagliato a listarelle.

E il piatto (direi quasi uno svuotafrigo) per questo primo giorno di scuola è pronto da servire agli scolari super affamati e con la mente alle vacanze appena trascorse 


Alla prossima viaggiatori