Pan brioche ripieno di FiordiFrutta albicocche | I viaggi di Ciopilla I viaggi di Ciopilla - Food and Travel blog

martedì 23 febbraio 2016

Pan brioche ripieno di FiordiFrutta albicocche

Voglia di dolce ma non troppo? Voglia di qualcosa di sfizioso ma senza esagerare? Oggi vi presento una ricetta che ha in sé le caratteristiche per essere leggera, piena di gusto e senza la pretesa di creare in noi sensi di colpa inutili per averla mangiata: pan brioche ripieno di FiordiFrutta albicocche Rigoni di Asiago. 





Ingredienti: 50 ml di acqua, 150 g di burro, 150 g di farina 00, 350 g di farina manitoba, 125 ml di latte fresco, 10 g di lievito di birra, 8 g di sale, 3 uova medie, 20 g di zucchero, 1 vasetto di FiordiFrutta albicocche Rigoni di Asiago

Preparazione: Sciogliete il lievito in un bicchiere con poca acqua tiepida e lasciate che si sciolga per cinque minuti e nel frattempo setacciate le farine da verserete in una ciotola (se utilizzate la planetaria è consigliato il gancio come attrezzo per impastare) dove andrete ad aggiungere il lievito sciolto. Unite successivamente due uova, lo zucchero e il latte tiepido impastando per circa 10/15 minuti fino a quando non otterrete un composto liscio ed omogeneo. Aggiungete il sale e il burro tagliato a cubetti ma un pezzetto alla volta fino a quando il composto non lo ha assorbito. Per chi usa la planetaria si accorgerà che il composto è pronto ad essere tolto dalla ciotola quando questi si stacca dal gancio mentre per chi usa le mani, deve apparire alla vista e al tatto liscio ed elastico. Formate una palla che andrete a riposare in una ciotola coperta con uno strofinaccio leggermente bagnato e riposto in un ambiente buio, fresco almeno per un oretta. A questo punto e avendo avuto il tempo di lievitazione, potete scegliere voi la forma che volete far avere al vostro pan brioche. La mia è quella di fare nove palline e di porle in una teglia ma potete creare tutte le forme che volete: intrecciando tre bastoncini, creando dei cornetti e cosi via. Tenendo conto che andrete a riempire con il FiordiFrutta al momento di infornare. 
Per procedere come ho fatto io, dividete l'impasto in piccole palline che andrete a riempire con un paio di cucchiai di FiordiFrutta e ripiegando dall'esterno verso l'interno per non disperderne il contenuto durante la cottura. Adagiate le vostre palline di pasta ripiena nella forma che avete scelto e lasciate nel forno spento per un altra oretta fino a quando non lievita fino al bordo, in caso dopo un ora questo evento non avvenga lasciate un altra oretta. Ogni ambiente è diverso ed ogni situazione è diversa sia per temperatura, umidità e tantissimi fattori che sono importanti per la lievitazione. 
A fine lievitazione spennellate il pan brioche con un uovo sbattuto e infornate a forno già caldo per 40 minuti circa a 170°/180° e verificando che sia cotto utilizzando uno stecchino. Lasciatelo raffreddare prima di servire. 





Ovviamente la ricetta del pan brioche è un insieme di consigli che ho trovato in giro per il web e nei miei libri di cucina (ringrazio Sonia Peronaci per avermi consigliato su quale dosi di farina grazie al suo meraviglioso libro Divertiti Cucinando) mentre il resto è frutto della mia idea di pan brioche 

Alla prossima viaggiatori