Tartufini dolci alla crema di Gianduja | I viaggi di Ciopilla I viaggi di Ciopilla - Food and Travel blog

venerdì 29 gennaio 2016

Tartufini dolci alla crema di Gianduja

I giorni della merla sono arrivati portando con sé un gran caldo. Le finestre aperte in una giornata di fine gennaio sono alquanto insolite e la voglia di solo con la maglietta maniche lughe è tanta e già la mia mente vola a organizzare gite fuori porta che potremmo fare quest'anno. Uno dei miei pensieri di questo ultimo periodo è visitare il Piemonte e assaporare la sua cultura e la sua tradizione gastronomica. Per non partire impreparata mi sto informando sulla zona del Canavese e della possibilità di visitare i suoi castelli e i manieri d'epoca medioevale, ma soprattutto sto sperimentando giorno dopo giorno, la voglia di scoprirne i prodotti artigianali richiamino il fascino di questa regione mai visitata. Per poter assaggiare le eccellenze di questa terra mi sono affidata a degli esperti che attraverso il loro negozio virtuale riescono a fornire alla clientela un vasta produzione di prodotti di questa zona e qualche chicca valdostana. Sto parlando di Lands of Goodness che vi ho presentato nei giorni scorsi ma che sarà presente sulla mia tavola e nella mia dispensa anche nelle prossime settimane. La condivisione di prodotti alimentari che salvaguardano il pianeta e la salute del consumatore sono la base di questo progetto che nella scelta accurata degli agricoltori e delle aziende del territorio, si propongono ricercatori di antichi sapori della tradizione piemontese che non troverete nei negozi tradizionali e nella grande distribuzione. Tra le eccellenze di questo negozio troviamo il laboratorio artigianale Ballesio Cioccolato che da Leinì accompagna i suoi sapori per tutto il territorio italiano e anche oltre con le sue produzioni uniche e gustose. Ed oggi vi presento la crema spalmabile alla Gianduja che farà contente anche le mie amiche amanti si! del cioccolato ma non dell'olio di palma, di cui questo prodotto è totalmente privo. 







La voglia di osare è partita con questa idea di mio figlio che chiedendomi di creare per lui dei tartufini ricoperti di crema ha portato tutta la famiglia a passare un pomeriggio di pasticcio in cucina e dita piene di deliziosa crema alla gianduja. A voi cari viaggiatori la ricetta di questi tartufi o cake pops se vogliamo usare un termine anglosassone:

ingredienti per una decina di tartufini: 150 g di pan di spagna, 150 g di zucchero semolato, 150 g di burro a temperatura ambiente, 20 g di cacao amaro, una confezione di crema spalmabile alla Gianduja Ballesio Cioccolato (non vi servirà tutta ma non resisterete a mangiare mentre preparate questi dolcini), decorazioni colorate.

Occorrente per la preparazione: bastoncini per lecca lecca o per spiedini (tagliandone la metà), una base in polistirolo o spugna verde per le piante da infilare i pop mentre si raffreddano. 

Preparazione: spezzare con le mani il pan di spagna e unire il burro a temperatura ambiente. Unire lo zucchero e infine il cioccolato rendendo un impasto morbido ma ben compatto che andrete a porre in frigo per un oretta circa. Passato il tempo necessario in frigo, fate delle piccole palline - attenzione non troppo grandi se volete utilizzare gli stecchini - e lasciatele riposare su una teglia con la carta da forno per un altra mezzoretta nel frigorifero. Sciogliete a bagno maria la crema di gianduja per una decina di minuti andando a immergere lo stecchino prima nella crema e poi nel tartufino così da solidificare all'interno la crema che non permetterà di far scendere lo stecco. Una volta rappreso la gianduja, immergete il tartufo nella crema, successivamente nelle decorazioni che avete scelto. Perchè lo spiedino con il tartufino non cada, potete utilizzare la base verde di spugna che si usano di solito nei vasi di fiori oppure se avete la possibilità di procurarvi un pezzo di compensato, è l'ideale per infilare il vostro stecchino con il tartufino. In frigo per 30 minuti e il cake pop è pronto!





Sperando di avervi conquistati con questa nuova ricetta vi lascio ben volentieri i riferimenti del negozio di specialità artigianali che mi sta aiutando a scoprire nuovi sapori della tradizione regionale piemontese. Cliccando sul loro logo che trovate qui sotto potrete godere di innumerevoli offerte dei loro prodotti unici e ricchi di bontà