Ravioli al nero di seppia ripieni di cappesante ed erba cipollina con formaggio fuso e polenta | I viaggi di Ciopilla I viaggi di Ciopilla - Food and Travel blog

mercoledì 23 dicembre 2015

Ravioli al nero di seppia ripieni di cappesante ed erba cipollina con formaggio fuso e polenta

Le settimane passate vi ho parlato dell'Antico Pastificio Milanese - Pasta Zini - presentandovi alcuni prodotti che potete trovare anche  in commercio presso la Grande Distribuzione e che hanno trovato in noi un ottimo consenso di gusto e di piacere nell'assaggiare le loro delizie. Tra le tantissime possibilità di scelta che Pasta Zini offre ci sono anche svariate tipologie di ripieni che troviamo nella pasta ripiena. La leggerezza della sfoglia e del ripieno non è per nulla pesante e una volta finito il piatto, si chiede di diritto il bis. Ed oggi vi presento della Collezione Milano, i ravioli al nero di seppia ripieni di cappesante ed erba cipollina che ho voluto lasciare quasi in bianco per non rovinare il loro sapore così intenso e utilizzando un filo di crema al formaggio fuso con il burro, su uno strato di polenta. Un contrasto tra il bosco e il mare che da tempo volevo provare ad abbinare ma che non ho mai avuto il coraggio di approfondire e così davanti a questi ravioli al nero di seppia la tentazione è stata forte.
Piccola premessa d'obbligo: non sono mai stata amante del nero di seppia, direi che più per il gusto mi ha sempre fatto una certa impressione il colore in sè ma mi sono dovuta ricredere. Delicato, un sapore per nulla invadente che lascia anche agli altri sapori la possibilità di farsi valere. 






Come ho accennato sopra non ho voluto esagerare con il condimento lasciando che sia il ripieno a fare da protagonista e così con una noce di burro e un paio di fette di formaggio di pecora, ho creato una leggera vellutata che ho alleggerito ulteriormente con un cucchiaio di acqua di cottura mentre scolavo la pasta ripiena. Cottura di pochissimi minuti. Accompagnandoli a un paio di fette di polenta cotta il giorno prima e ripassata alla piastra calda, l'abbinamento è molto buono. Per oggi vi saluto così e dandovi la possibilità di visitare la pagina di questo Antico Pastificio Milanese che solo a guardare la gallery, fa venire fame

Alla prossima viaggiatori