Pratahapla Walser: dal Piemonte una ricetta gustosa e di antica memoria | I viaggi di Ciopilla I viaggi di Ciopilla - Food and Travel blog

giovedì 17 settembre 2015

Pratahapla Walser: dal Piemonte una ricetta gustosa e di antica memoria

Una delle rubriche che adoro leggere su Cucina Moderna è Luoghi Golosi, dove il viaggio è binomio di luoghi splendidi da visitare con un occhio alle usanze gastronimiche del posto. E nel mese di settembre 2015 l'argomento trattato sono le 7 sorelle della Val d'Ossola, che si snodano e si arrampicano a nord del Piemonte. Indirizzi, informazioni, acquisti ma soprattutto ricette lasciano la sottoscritta incantata dai luoghi e dalle tradizioni. E questo mese il mio occhio è caduto su una ricetta che ha come protagonista principale la patata ed un nome impronunciabile Pratahapla Walser. Provando a rifarla [non assomiglia alla meravigliosa foto sul giornale ovviamente] questo è il risultato che vi propongo qui sotto .... 



Ingredienti per 4 persone: 4 patate a pasta compatta (circa 400 g), 2 cipolle rosse, 300 g di formaggio che fonda [io ho usato emmental dolce]40 g di burro, 3 cucchiai di Olio EVO, sale, pepe. 

Occorrente: una padella con il manico, leggera  e un coperchio largo per rigirare il Pratahapla Walser come una frittata 

Preparazione: Alcune ore prima, lessare le patate ancora con la buccia e cuocerle fino a quando non sono morbide. Scolarle e lasciarle raffreddare. Tagliarle a pezzettoni dopo aver tolto la buccia. Affettare le cipolle rosse e rosolarle con il burro e l'olio EVO aggiungendo le patate a pezzettoni e farsi aiutare da una forchetta per schiacciarle. Non deve diventare un purè. 
Unire il formaggio e rigirare fino a quando non si è sciolgo. Salare e rigirare. A questo punto compattare come una frittata, facendosi aiutare da un cucchiaio di legno e lasciare per alcuni minuti a fiamma bassa fino a quando la Pratahapla non forma la crosticina. Rigirarsi e lasciare che finisca di cuocersi con una crosticina. Pepare e servire. 

Pratahapla Walser è un piatto che si può fare anticipatamente e in caso metterla al forno per qualche minuto e poi servirla calda. 

Ideale come base per aperitivo  vi conquisterà con il suo sapore deciso ! 









Posta un commento