I viaggi di Ciopilla - Food and Travel blog

venerdì 19 giugno 2015

La ricetta del pesto alternativo

Tutte noi - mamme, casalinghe, cuoche o semplici donne davanti ai fornelli a cuocere un piatto di pasta - siamo incappate nella voglia di farci il pesto genovese da sole ma tutte noi davanti al costo degli ingredienti - in particolare dei pinoli - abbiamo fatto un passo indietro (e forse anche due!). L'alternativa al pesto costoso esiste e basta usare ingredienti diversi dalla ricetta base e a volte anche più gustoso. 



La ricetta del pesto alternativo


1 ciuffo di basilico fresco (circa 50 gr.)

1 ciuffo di prezzemolo fresco (circa 50 gr)

1 uovo sodo

Olio d'oliva extravergine

125 gr di mandorle sgusciate

6 cucchiai di pecorino grattugiato

6 cucchiai di grana padano o parmigiano reggiano
grattugiato

A piacere: due spicchi d'aglio 

Per la ricetta servono i seguenti accessori in cucina:

1 tritatutto
1 frullatore ad immersione
1 coltello mezzaluna 




Preparazione del pesto alternativo: prima di incorporare tutti gli ingredienti preparate da una parte le mandorle sgusciate triturate facendovi aiutare da un tritatutto; triturate con il coltello il basilico fresco e il prezzemolo. Tagliate a pezzi grandi l'uovo sodo. In un contenitore alto inserite in ordine: il prezzemolo tritato, il basilico e aggiungete a filo l'olio EVO frullando tutto per aggiungere mano a mano il pecorino, il parmigiano, le mandorle e l'uovo sodo a pezzi. In caso in cui la crema venisse troppo corposa e piace più liquida aggiungere altro EVO. 

Aggiungere in caso possa piacere anche alcuni spicchi di aglio tritati finemente ma è una questione di gusto e potete condire spaghetti o usare questo pesto per decorare tartine ... Il profumo arriva fino a qui attraverso il monitor e quindi vi auguro buon pranzo (o cena!)