I grustal al sapore di nocciolata | I viaggi di Ciopilla I viaggi di Ciopilla - Food and Travel blog

mercoledì 4 febbraio 2015

I grustal al sapore di nocciolata

Lo sentite il Carnevale nell'aria? Io tantissimo! Allegria, colori, sapori dolci e sapori unici dell'infanzia. Pomeriggi passati con la nonna a impastare la pasta per friggere i crostoli, per riempirli di crema o di mostarda, le maschere, i carri, i coriandoli e le stelle filanti. E' il periodo dell'anno che mi piace maggiormente ed ogni anno penso a come renderlo ancora più allegro e indimenticabile. E nella mia cucina ripensando ai pomeriggi passati con la nonna paterna ho provato a ricreare quell'atmosfera e quegli odori che fanno tanto infanzia passata. Ho provato a fare i grustal ovvero i crostoli, o chiacchiere o frappe. Tanti modi per chiamare un momento allegro della cucina carnevalesca. 




La ricetta è molto semplice e anche divertente da raccontarla: mescolate 5 uova con 5 cucchiai di aceto di vino (o vino bianco molto annacquato), aggiungete mezzo bicchiere di acqua (anche gassata fredda), 7 cucchiai di zucchero semolato, 1 bustina di lievito vanigliato, burro sciolto nella quantità di 7 cucchiai e per ultimo 650 g di farina setacciata. Lavorare il composto e lasciarlo riposare per qualche minuto. Tagliare in piccole porzioni il composto a riposo e stendere con il mattarello o con la macchina per la pasta, tante strisce che andranno tagliate a seconda del proprio piacere personale. Se rimane della pasta si possono fare tanti gnocchetti di diverse dimensioni. Friggere in olio abbondante e servire con una spolverata di zucchero a velo. 



A noi piacciono tantissimo accompagnati con marmellata o come in questo caso con una gustosa nocciolata Rigoni Asiago che si presta tantissimo a dare quel tocco di zuccherino ai grustal ! Io mi affido spesso a questa azienda che ha fatto del biologico la propria battaglia per dare alla sua clientela prodotti sani e naturali senza conservanti e come dico io schifezze cancerogene e nocive alla salute. Mi affido a loro per marmellate e per il miele ben sapendo di offrire alla mia famiglia qualcosa in più dei solito prodotti commercializzati. E con questa ricetta vi auguro un divertente Carnevale in maschera .. avete già pensato a cosa indossare?? 


Posta un commento