I viaggi di Ciopilla - Food and Travel blog

lunedì 16 febbraio 2015

Fusilloni con radicchio rosso, guanciale e formaggio spalmabile

Esiste un ingrediente sulla mia tavola che non manca mai e leggendo le varie statistiche sui consumi degli italiani, non può mancare anche nelle case di tutti noi: la pasta. Celebrata da film, libri e canzoni accompagna ogni nostro pasto con un posto d'onore da tempi immemori e recentemente divenuta un prodotto pronto all'uso che ne ha aumentato il suo particolare utilizzo. Negli ultimi anni la mia passione per la pasta è aumentata a dismisura. Sia perchè il maritozzo è un divoratore seriale, sia perchè da un acquisto qualunque - mi bastava prendere quello che dallo scaffale era a portata di mano - sono passata a un acquisto/consumo più responsabile maggiormente ragionato.
E in una ricerca spasmodica di un particolare tipo di grano o di tipologia di prodotto ho incontrato sul mio cammino un pastaio campano che dall'Irpinia è divenuto uno dei pochissimi produttori italiani a ciclo integrato di trasformazione grano pasta, dove il molino è direttamente collegato al pastificio* . Il mio incontro con il pastificio De Matteis e la sua pasta Grano Armando è raccontato tutta in una ricetta - la prima di molte a dire la verità - che coniuga un fusillone 100% grano italiano con un radicchio rosso, un morbido guanciale e un delicato ma deciso formaggio spalmabile. 





La preparazione di questa pasta è semplicissima e si può fare anche all'ultimo minuto se si hanno ospiti inattesi basta avere in casa del radicchio rosso, del guanciale (o della pancetta) e del formaggio spalmabile (basta anche della robiolina), cipolla e in caso pepe se piace. Mettere su l'acqua per la pasta lasciandola bollire con del sale - ma senza esagerare - e buttare i fusilloni Grano Armando che hanno una cottura di 12 minuti e nel frattempo si soffrigge la cipolla in un goccino di olio d'oliva extravergine, e si aggiunge il radicchio rosso tagliuzzato a pezzettini. Una innaffiata di vino bianco o di birra chiara - che io prediligo per queste preparazioni - e a cottura quasi finita aggiungere il guanciale a pezzetti. Una volta che la pasta - in questo caso i fusilloni è bella al dente, scolarla e amalgamarla con il radicchio, il guanciale aggiungendo due cucchiai di formaggio spalmabile. Spolverata di pepe a piacere e il piatto è servito! 




Alla prossima ricetta con un tipo di pasta particolare firmata da Grano Armando 100% grano italiano come piace a me