"A carnevale ogni caccavella vale!" | I viaggi di Ciopilla I viaggi di Ciopilla - Food and Travel blog

domenica 1 febbraio 2015

"A carnevale ogni caccavella vale!"

In questa prima domenica del mese di Febbraio, quando il carnevale impazza con le sue maschere e la sua allegria per le vie delle maggiori città, io mi dedico alla cucina e a un insolito  tipo di pasta. Il particolare tipo di pasta chiamato Caccavella - che nella tradizione napoletana è sinonimo di pentola - è ideale per il suo formato molto grande ad essere riempita di tutto quello che la fantasia culinaria è pronta ad offrire. 


La mia sfida di oggi con le caccavelle offerte da La fabbrica della pasta Senza Glutine - primi pastai a produrre una speciale pasta per chi soffre di problematiche di salute come la celiachia - concorre con il piatto "A Carnevale ogni caccavella vale!" nel contest La vita è bella! (se cucini la caccavella) offerto dal blog Celiaca per amore 
Mettersi in gioco nelle sfide più difficili è una mia prerogativa che i viaggiatori del blog conoscono bene e farlo con una pasta senza glutine è stata una grande sfida. Vediamo cosa ho combinato:





Ingredienti per A carnevale ogni Caccavella vale!

- 200 gr di Ricotta fresca
- 15 gr di Olive senza nocciole
- 10 gr di capperi sotto olio
- sale q.b


Preparazione: prima di procedere al condimento è opportuno sbollentare - quasi cuocere direi - le Caccavelle in acqua leggermente salata almeno per una quindicina di minuti (come indicato sulla confezione) e mentre le Caccavelle si preparano ad essere riempite, potete dedicarvi al suo composto: mescolare insieme alla ricotta fresca, la ventresca di tonno con le olive e i capperi leggermente tritati. Non è opportuno salare il composto essendo sia le olive che i capperi salati al punto giusto ma ovviamente va a gusto. Una volta sbollentato le caccavelle, stando attente a non scottarsi, scolarle e asciugarle leggermente con un panno pulito andando a inserire con un cucchiaio (e con le mani se vi piace pasticciare) il composto preparato precedentemente. Le Caccavelle una volta cotte non hanno bisogno di ulteriori aiuti per non attaccarsi alla teglia ma se vi sentite più sicure potete anche passare un goccino di olio o di burro andando a  infornare per 10 minuti a 180 gradi. Sfornare e servire ancora caldo per gustare al meglio. 

Buon appetito da noi viaggiatori