Il nuovo modo di bere soft | I viaggi di Ciopilla I viaggi di Ciopilla - Food and Travel blog

venerdì 8 agosto 2014

Il nuovo modo di bere soft

La prima settimana di agosto è volata via con un sole quasi caldo e qualche pioggerellina antipatica ma veloce nel suo passaggio. La prossima settimana sarà ferragosto che con la sua voglia di mare e di salsedine, di riposo e relax sarà la fine di questa estate cosi strana. Un estate che ha lasciato in noi tantissimi ricordi ed ha permesso di conoscere nuovi sapori. Tra le nuove conoscenze ci sono due prodotti che ho avuto modo di conoscere in alcuni locali della riviera adriatica, nel nostro mordi e fuggi estivo. Sto parlando dei succhi di frutta e delle bibite di Bevande Futuriste.  



Il primo impatto con i succhi DiFrutta e con i soft drink Cortese è legato alla bellezza del loro packing che è accattivante ed elegante nello stesso momento. L'uso del vetro al posto del pack e i colori utilizzati mi hanno subito dato una impressione positiva che è stata confermata dal Manifesto pubblicato sul sito ufficiale di Bevande Futuriste e che cita testualmente cosi: I valori del bello per una qualità di vita migliore attraverso un assortimento di bevande naturali e bio.


La passione per il bello si unisce cosi alla passione della nostra terra che offre con i suoi prodotti naturali e biologici, il meglio delle sue proprietà nutrizionali per offrirle senza concimi chimici, parassitari e diserbanti in una bottiglietta che ne contiene tutto il suo sapore. L'utilizzo del vetro riciclato e dell'imbottigliamento sottovuoto, sono un pensiero consapevole di come piccoli gesti quotidiani possano proteggere il nostro futuro. Assaggiare la pesca della mia Emilia Romagna (che insieme al Piemonte ne detengono la provenienza) ho avuto la sensazione di mordere direttamente il frutto come se fosse appena stato raccolto. La mancanza di quel retrogusto di plastica che la polpa assume rimanendo nel brick del tetra pack è stata una piacevole sensazione di ritorno al naturale e alla terra. Una piacevole merenda con i bimbi con l'immancabile pizza fatta in casa e i succhi DiFrutta, è stato un incontro di gusti sublimi. 







Albicocca, pesca, mirtillo nero selvatico, pera williams provenienti da Piemonte, Emilia Romagna, Sicilia e Abruzzo per le arance e le carote sono i frutti di coltivazione italiana che provengono dalle coltivazioni naturali e biologiche di questo brand. La scelta di utilizzare solo coltivazioni vicine è una scelta consapevole, come diventa una scelta mirata quella di preferire le coltivazioni originarie dei Paesi lontani come il Costa Rica per offrire ingredienti come l'ananas che nel nostro paese, è impossibile coltivarlo in maniera naturale e biologica. Una scelta che mi conquista sempre più e che mi trova assolutamente d'accordo. 




Bevande Futuriste non è solo succhi di frutta ma anche soft drink con le loro bibite Cortese dal loro "sapore british ma dalla qualità italiana". 

Cortese di nome e di fatto è l'azzeccato slogan di questo soft drink che aiuta a sorprendere il cliente durante il momento dell'aperitivo - e non solo aggiungo - con la sua naturale predisposizione a rendersi gradevole sia assunto liscio che in abbinamento con altri ingredienti. La nostra scelta si è rivolta a un chinotto, pure tonic e a un ginger beer assolutamente lisci - per assaporare al meglio - in abbinamento con un fritto misto di olive ascolane, olive ripiene di pesce e patate sorridenti. 







E prima di salutarvi con i miei gustosi DiFrutta - il succo che ha deciso di ribellarsi ai bassi standard qualitativi - e con i soft drink Cortese, vi lascio una interessante ricetta di un drink, il Moscow Mule che ho trovato curiosando nelle brochure di Bevande Futuriste che ringrazio per la gustosa e naturale collaborazione offertami: 4,5 cl di vodka, 12 cl di Ginger beer Cortese e 0,5 di succo di lime. Servire in una mug di rame e aggiungere una fetta di lime per decorare. 
Sia i succhi gustosi DiFrutta che il soft drink Cortese li possiamo trovare esclusivamente nelle pasticcere e nei locali selezionati, in quanto Bevande Futuristiche propone prodotti capaci di elevarsi dai bassi standard qualitativi del mercato. Non mi resta che dirvi CIN ! CIN! augurandovi un sereno fine settimana !!









Posta un commento