I miei non estivi pomodori ripieni | I viaggi di Ciopilla I viaggi di Ciopilla - Food and Travel blog

giovedì 10 luglio 2014

I miei non estivi pomodori ripieni

E litigando con il blog che non vuole giustificare ciò che scrivo, eccomi qui con la seconda ricetta che vede protagonisti i prodotti di Olio Costa. Se ieri era una giornata da inizio autunno, oggi possiamo tirare fuori il cappotto e i guanti che siamo in pieno inverno nonostante il mio calendario - e penso anche il vostro - abbia scritto dieci luglio. Ricettina tipica delle giornate estive e da spiaggia la mia idea di utilizzare uno dei prodotti che mi sono stati offerti - deliziosi e gustosi filetti di tonno alalunga del mar Cantabrico (che per chi non lo sapesse è nell'oceano atlantico tra la Francia e la Spagna) - sono l'ideale per arricchire dei pomodori da portare in tavola come piatto unico. In un piattino a parte due acciughe in olio d'oliva sono il loro completamento. 

A differenza dei pomodori ripieni di riso, ho voluto fare un esperimento che è stato apprezzato sia dai grandi che dai piccoli. Tagliando solo la testa del pomodoro e mettendola da parte, ho svuotato con un cucchiaino la sua polpa interna e messa in una ciottola con il filetto di tonno, sale, erba cipollina (quantità a scelta e a gusto) frullando il tutto e aggiungendo del pane grattugiato che ne da una consistenza adatta al forno. 







Una volta ottenuto il nostro bel composto, ho riempito i pomodori appoggiandoli su un foglio di carta da forno e su una teglia, accendendo il forno per una preriscaldata. Gli ho passato un filo di olio rigorosamente extravergine d'oliva dalla tradizione della famiglia Costa ed ho infornato per una ventina di minuti. Il risultato - quello che rimane ovviamente - lo potete vedere nella foto qui sotto e che è l'unica testimonianza di ciò che è stato cucinato. 





I filetti di Alalunga - rigorosamente in olio d'oliva Costa - sono una specie di tonno pregiato che viene pescato fra giugno e settembre nel Mar Cantabrico, inscatolato dopo una lavorazione assolutamente fresca, ha la particolarità di essere di colore chiaro e di un rosa delicato. Il minor contenuto di grassi, lo elegge a prodotto unico. Il mio viaggio nel mondo dell'Olio Costa finisce qui ma non è un addio bensì un arrivederci perchè scoprire il loro mondo cosi ricco di storia e di gusto, è stata una scoperta da rivivere e rivivere all'infinito. Ringraziando l'azienda per questa meravigliosa e gustosa collaborazione, saluti i viaggiatori del gusto e della cucina 











Posta un commento