Svegliaaaaaa!!!!! | I viaggi di Ciopilla I viaggi di Ciopilla - Food and Travel blog

giovedì 13 marzo 2014

Svegliaaaaaa!!!!!





Sono passati 1138 giorni, 114 settimane, 19297 ore, 115789 minuti e al tuo compleanno mancano 291 giorni e 22 ore. Se tu fossi un cavallo avresti 8 mesi, se tu fossi un gatto avresti 4 mesi ma tu sei Ciopi ed hai 2 anni, 2 mesi e 13 giorni. 

Sono passati 1138 giorni, 114 settimane, 19297 ore e IO da quel giorno insieme al tuo papà non sappiamo più cosa voglia dire dormire. La maternità e la paternità - per chi si sente padre a tutti gli effetti - è un dono bellissimo quando i figli sono degli altri. Carini i bimbi che dormono nel passeggino delle amiche. Loro sono paffuttelli, mangiano tutto quello che gli danno, dormono tutta la notte e la loro prima parolina è stata mamma. Se vi raccontano questo: NON ci credete! Sono bugie! I bimbi non dormono quando tu vuoi dormire, non mangiano quando tu hai fame, non sono paffuttelli e dolci nel loro passeggino, e non è vero che la prima parola è mamma ma per Ciopi è stato Cacao. Ovviamente non il cioccolato quello spalmabile tanto buono e che sembra abbia addirittura una componente aliena nei suoi ingredienti. Noooo! Ciopi chiama cacao il pupazzetto di suo fratello che ovviamente non si può avvicinare al pupazzetto suo altrimenti partono liti furiose in stile wrestling. 
Sono passati 1138 giorni e bla bla tutto il resto, noi dormiamo si e no un ora a notte. Eh si perchè la cara Ciopi, tanto carina per le amiche e le maestre del nido, è bellina, carina con quegli occhi che ti ammaliano ma di notte si trasforma in una assatanata di figlia. Io e Il capo siamo una coppia - da qualche parte i figli sono arrivati e abbiamo smesso da tempo di credere alla cicogna - e alla sera senza fare chissà cose di piccanti, ci piace chiacchierare, guardare un film insieme e tutto fila via liscio perchè le due pesti dormono beate attorno alle ventuno. Tutto fila liscio fino a quando appoggiamo la testa sul cuscino e incomincia la notte di terrore. Primo momento è l'apertura di un mondo parallelo risucchia ciucci di notte. Un portale in stile stargate o primeval. Li senti cadere ma spariscono dalla tua vista che per non svegliare la piccola di casa, è quella della luce del cellulare - e poi mi domando perchè si scarica subito ma è un altro discorso - e non capisci dove siano finiti ma lei lo cerca, urlante nel sonno e allora zacchettetee esce il ciuccio di scorta dal cassetto, quello contenuto nella scatolina con il teschio sopra e la scritta "guai chi tocca" . Finalmente si tranquillizza e ritorni a letto con l'intenzione di dormire ma l'intenzione è solo tua perchè lei non è d'accordo di questa scelta. Partono cosi in sequenza: seconda caduta del ciuccio di scorta - che raggiunge nel portale il primo ciuccio sparito - sparizione di Cicci il suo pupazzetto, urla disperate cercando Cacao che dorme beato vicino a Pippo, ricaduta del terzo ciuccio di scorta e balzellando da un letto all'altro, arrivano le quattro della mattina. Alle ore quattro parte il mal di pancia. Si contorce, si dimena, si addormenta per tornare ad accartocciarsi nella coperta, si dimena di nuovo scalciando via tutto fino a quando la prendi in braccio con un occhio aperto e uno chiuso, facendole piccole manovre alla pancia per farla ... ehhhhmmmmm! puzzettare! E attorno alle cinque e mezza finalmente metti la testa sul cuscino, prendi la mano del Capo e speri che sia finito tutto. 


Sveglia l'avete già conosciuta in un precedente review e ve lo ripresento perchè lei è tanto carina ma è bastarda. Ha un difettuccio: suona e suona sempre alle 5.50 e cioè il momento in cui la piccola Ciopi si è appena addormentata. Lei adesso dorme beata, noi siamo in piedi - ancora? - e si prepara una giornata di lavoro mentre LEI dorme. I figli degli altri sono bravi e belli. Non credeteci!