Quak ... quak con Duck!! | I viaggi di Ciopilla I viaggi di Ciopilla - Food and Travel blog

giovedì 30 gennaio 2014

Quak ... quak con Duck!!

Il mio idraulico preferito mi dice sempre di non utilizzare le tavolette disinfettanti ed igienizzati da inserire nel water per renderlo profumato e pulito. La maggior parte delle chiamate al suo servizio è spesso rivolta ad un problema serio e a volte difficile da sbrigare: liberare lo scarico del water dalla tavoletta in plastica che è caduta al suo interno. Ed ecco che quando TRND Italia ha indetto la campagna per diventare tester di Duck Fresh Discs non mi sono tirata indietro ed ho preso subito al balzo la palla lanciata. Sono stata selezionata e nel giro di due giorni è arrivato il pacco contenente alcuni prodotti da testare per me e da condividere con amici e/o conoscenti. Le profumazioni presenti nel pacco sono principalmente due: marine e limone e in ogni confezione è presente il suo dosatore facile e pratico da utilizzare.



Vediamo nel dettaglio di cosa sto parlando e soprattutto cosa andrò a provare: Duck Fresh Dics sono i primi dischetti profumati che esistono in commercio che oltre a detergere e a rinfrescare il water, rilasciano una barriera protettiva che annienta germi e batteri dovuto dal depositarsi dello sporco e del calcare. A differenza delle classiche gabbiette, evita il proliferarsi dei germi e dei batteri con un semplice dischetto di gel che viene posizionato sulla ceramica del proprio wc. 
L'applicazione dei dischetti Duck Fresh Dics è di facile utilizzo grazie al suo pratico dosatore, che insieme al suo cappuccio in dotazione, permette il rilascio della giusta quantità di prodotto da utilizzare e che verrà a fare il suo dovere per circa 700 risciaqui, 8 settimane circa. Esistono molte profumazioni in commercio oltre a quelle che mi vengono proposte per provarle: lavanda, fiori profumati, muschio, menta artica e diverse sono le confezioni economiche da comprare (pacco convenienza per esempio). 
Come ambasciatore di TRND Italia ho il compito di condividere questa mia esperienza con le persone che mi stanno attorno o farlo con le amiche anche virtuali. Oltre a scrivere la mia esperienza sul blog o i resoconti sul sito di TRND Italia, ho portato i prodotti con me in giro per case (e bagni) di amici e in particolare mi sono soffermata nel bar gestito da alcuni amici per testare sui loro clienti la novità. All'inizio il mio barista Sergio ha guardato il prodotto e si è domandato il suo utilizzo e devo dire che è rimasto per dieci minuti a capire come usarlo. Una volta tranquillizzato che non si trattava di un giochino erotico - scusatemi ma ci assomiglia molto - l'ho convinto a provarlo e di aspettare i primi commenti degli avventori del bar. La prima reazione al profumo che emana Duck Fresh è stata positiva: fin dal primo momento la clientela ha osservato che la mancanza di un odore stantio nel bagno era la prova di igiene e cura da parte dei proprietari. Il rilascio ad ogni risciacquo di una protezione contro i batteri e i germi è risultata per Anna, la barista un ottimo collaboratore per la pulizia serale del bagno, arrivando ad accantonare le varie candeggine puzzolenti e che rovinano i vestiti se schizzano accidentalmente. Ringrazio TRND Italia per avermi dato questa opportunità di testare e far conoscere il Duck Fresh Discs ma ringrazio soprattutto Sergio ed Anna per avermi offerto la colazione per tutta la settimana. Vi adoro!! 

E adesso veniamo al mio di bagno. "Noooo! Pure il tuo bagno devi raccontarci?" direte voi! Sarò breve e concisa. Imbranata come sono penso di aver passato dieci minuti davanti al water con il dosatore in mano per capire come funziona e stupidamente bastava guardare sulla confezione per capirlo. Una volta "sparato" il dischetto di gel, l'odore del marine ha invaso il mio bagno e da subito l'aria è cambiata in meglio. Peccato che io sia molto sensibile agli odori forti ed ho incominciato a starnutire da subito ma sopporterò provando l'altro prodotto in dotazione. 
Unica nota negativa che devo assolutamente scrivere: i dischetti gel assomigliano molto a delle caramelle e avere dei bambini piccoli può portare a spiacevoli e pericolosi incidenti. Attenzione quindi a far toccare ai bimbi il prodotto che possono ingerirlo con conseguenze anche letali per la composizione chimica di cui sono fatti. 










Posta un commento