Il ciucco questo sconosciuto? | I viaggi di Ciopilla I viaggi di Ciopilla - Food and Travel blog

mercoledì 13 novembre 2013

Il ciucco questo sconosciuto?


Esistono svariate scuole di pensiero, contrapposte fra di loro e a volte quasi in guerra quando si affronta un argomento cosi delicato come quello del porgere il ciuccio al proprio figlio. Noi siamo sempre stati nella scuola di pensiero che il ciuccio è una forma di rilassamento e di aiuto che serve al bimbo quanto al genitore. Il problema che si è posto dal momento in cui abbiamo scelto per ambedue i bimbi di casa, su quale succhiotto porgere la nostra attenzione, siamo andati nel panico. Non posso negare che davanti allo scaffale della farmacia  ti rendi conto che la tua vita fino a quel momento era vuota e inutile perchè non sapevi quanti modelli di ciuccio esistono in commercio. 
Il primo dilemma che ti poni è se deve essere o meno in silicone e se questo deve esserlo tutto o solo la parte in cui succhia. Se deve essere illuminato di notte, se deve avere la catenella rigida o di stoffa, se quello da sei mesi va bene anche per l'anno. Insomma tante o forse troppe varietà di ciuccio in commercio e ti ritrovi a comprare quello che per te è il più carino e il più funzionale, rendendoti conto al momento in cui lo dai a tuo figlio che esiste il campionato nazionale di "ciuccio volante fuori dalla carrozzina". Solo dopo aver speso uno stipendio intero in ciucci finalmente hai trovato quello che fa per lui e da quel momento ti conviene farne una scorta che possa durare fino ai tre anni. Eh già! Come nella lavatrice esiste il folletto del calzino che sparisce, esiste anche il folletto del ciuccio scomparso. Un folletto che riesce a far sparire i ciucci anche in un appartamento di due stanze, bagno compreso e che è cosi dispettoso che ti costringe in piena notte, con la neve e il freddo ad uscire e percorrere sulle strade ghiacciate per raggiungere l'unica farmacia di paese aperta, dove un assonnato farmacista ti vende al doppio/triplo del suo prezzo, l'unico ciuccio che tuo figlio vuole e che lo aiuta a calmarsi. Sono l'ultima persona a consigliare agli altri quale sia il succhietto migliore ed ho sempre pensato che dipenda dal bambino ma anche dal momento in cui gli viene offerto, ed esistono tantissimi posti dove comprarli e dove poter anche risparmiare avendone la qualità di un prodotto sicuro per il proprio bimbo. Vi lascio un sito dove dare un occhiata ai prodotti che vendono e che spediscono in tutta Europa con prezzi concorrenziali e prodotti oltre che di qualità anche simpatici da portare. 


http://www.tutete.com/tienda/



Oltre ai succhiotti personalizzati, date un occhio anche ad altri bellissimi prodotti che hanno nel loro catalogo e le idee simpatiche che propongono come regali alle neo mamme 
Buona lettura !!!

Mi ha appena scritto Alice di tutete.com Italia che mi ha chiesto se può pubblicare questa mia sulla loro bacheca di facebook perchè è rimasta contentissima di quello che ho scritto e della "pubblicità senza scopo di lucro" fatta al loro meraviglioso sito. Vi metto - per chi legge - altri prodotti che trovo interessanti e che ordinerò a breve naturalmente con il nome personale di Ciopilla inciso sopra (o Sofia)








e questo è meraviglioso oltre che spiritoso








Posta un commento