lunedì 20 febbraio 2017

La ricetta della Zuppa antichi cereali

La ricetta della Zuppa Antichi Cereali che vi presento oggi è di una semplicità disarmante e più che passarvi la ricetta in sé, ci tenevo a mostrarvi il prodotto che ho utilizzato e che ho acquistato su Bottegheria. Avena, grano tenero, orzo e farro perlato, miglio decurtato, grano saraceno, lenticchie gialle, azuki rossi e fave decurtate compongono la Zuppa Antichi Cereali della Fattoria di Migliarino di Pisa in vendita insieme a tantissimi e gustosi prodotti nello store on line Bottegheria. 


Una ricetta con i prodotti toscani di Bottegheria



  • Ingredienti per 4 persone: 250 g di Zuppa Antichi Cereali Fattoria di Migliarino, 1 patata media, 1 carota, 1 finocchio, 1 scalogno, 1 sedano, 1 broccolo verde, sale grosso e olio Evo q.b. Acqua q.b. Rametto di rosmarino a piacere
  • Preparazione: lavare,pulire e tagliare grossolanamente la verdura che andremo ad aggiungere all'acqua, la quale andrà a ricoprire due volte tanto la quantità delle stesse. Lasciamo cuocere per circa venti minuti e aggiungiamo i cereali dopo averli passati in acqua corrente per qualche secondo e lasciamo cuocere per un oretta a fuoco basso. Giriamo ogni tanto e in caso l'acqua si assorba troppo velocemente, aggiungiamone altra insieme a un goccio di olio di oliva extravergine che servirà per non far attaccare la nostra zuppa alla padella che stiamo utilizzando. Passata l'ora di bollitura, assaggiamo la morbidezza sia dei cereali che della verdura e lasciamo riposare a fuoco spento fino a raffreddarsi quasi del tutto. Frullatore alla mano andiamo a frullarne la maggior parte lasciandone un paio di cucchiaiate intere per godere al meglio il croccante dei cereali presenti. 
  • Servire caldo con o senza pasta dopo averlo fatto bollire per qualche altro minuto aggiungendo solo alla fine il sale grosso e un rametto di rosmarino se piace ai commensali, ed un goccio di olio Evo

Fattoria di Migliarino acquistabile su Bottegheria



Io adoro le zuppe anche senza pasta o aggiunta di null'altro che un goccio di olio Evo, e trovo che questa Zuppa Antichi Cereali acquistata su Bottegheria sia veramente da provare per la freschezza dei cereali che la compongono, oltre che per la facilità di utilizzo. Si possono aggiungere tantissime varianti come crostini di pane o pezzetti di pancetta affumicata ma ogni tanto anche io ho bisogno di semplicità in cucina. Un idea semplice ma gustosa è proprio questa Zuppa Antichi Cereali.


Alla prossima viaggiatori e cliccate senza timore nello shop on line di questo negozio assolutamente Made in Italy di specialità toscane, non ve ne pentirete!

Sabrina 


Prodotti toscani


venerdì 17 febbraio 2017

Stay Tuned. Coming Soon!


Stay tuned. Coming soon. State sintonizzati torneremo presto un modo inglese per avvisare che tantissime novità sono in arrivo. E nel nostro caso prodotti e aziende nuove ma anche viaggi e tanto tanto altro ancora. Stay tuned! Coming soon! 






Torniamo presto con tante ricette

lunedì 13 febbraio 2017

Scrigni di pasta sfoglia con broccoli e patate

Scrigni di pasta sfoglia con broccoli e patate, una ricetta realizzata semplicemente grazie a Bio Express! Il nuovo servizio di consegna a domicilio di frutta e verdura di stagione è arrivato a casa nostra al momento giusto. Il momento in cui la frutta e la verdura sono ai massimi storici nei supermercati e trovare il giusto connubio tra il Bio e la stagionalità diventa sempre più difficile.Le consegne a domicilio di Bio Express avvengono nella maggior parte delle regioni italiane ma in particolare servono la zona di Milano, una parte del Veneto, Friuli Venezia Giulia e zona del Piemonte ma troviamo la possibilità di avere frutta e verdura fresca anche in Emilia Romagna e all'interno del raccordo anulare di Roma. Tre sono le tipologie che possiamo acquistare e in base alle proprie esigenze o alla possibilità di averle anche in ufficio con la simpatica idea chiamata le Bio ceste in ufficio ma Bio Express è anche abbonamento. Possiamo ordinare settimanalmente che quindicinalmente ma avendo sempre ben in mente cosa ordinare e le quantità. E per chi come me adora Ikea e non rinuncia alla sua card, gli amici di Bio Express hanno pensato anche a questo amore: la Bio cesta Ikea Family! Semplice e veloce ma soprattutto BIO come il pensiero eco friendly della azienda svedese! 
A questo punto vi starete domandando cosa ho ricevuto nella mia prima Bio Box e l'elenco è tantissimo ma posso dirvi che al suo interno c'era di tutto e di più, tra cui i broccoli che vi presento nella ricetta di oggi insieme alle patate a pasta gialla, l'aglio e il porro: scrigni di pasta sfoglia con broccoli e patate !


Ricetta vegetariana



  • Ingredienti: 1 rotolo di pasta sfoglia rettangolare, 1 broccolo (cavolo broccolo) media dimensione, 3 patate a pasta gialla, 1 porro, 2 spicchi d'aglio, 1 cucchiaino di paprica dolce, sale e Olio EVO p.p.* 1 rosso d'uovo

  • Preparazione: prima di procedere alla composizione degli scrigni, lavate, pulite e tagliate a pezzetti sia le patate che il cavolo broccolo andando a sbollentarli in acqua leggermente salata
  • Lasciate raffreddare una volta cotta la verdura e procedete alla preparazione della pasta sfoglia. A differenza di altre food blogger io preferisco acquistarla per una serie di motivi che è facile da indovinare: è più facile e più veloce ben sapendo la certezza del risultato. Stendetela per una decina di minuti prima di procedere a dividere l'impasto in quattro rettangoli più piccoli e procedete facendo dei piccoli tagli dagli angoli per formare successivamente delle ali di chiusura dello scrigno
  • In una padella antiaderente saltate per pochi minuti insieme all'aglio e al porro tagliato grossolanamente la verdura e un pizzico di sale a piacere. 
  • Preriscaldare il forno a 180°
  • Poniamo un paio di cucchiai al centro di ogni singolo triangolino di pasta sfoglia e chiudiamo ogni lato cercando di lasciare un piccolo buchino al centro che servirà per buttare fuori l'umidità durante la cottura.
  • Spennelliamo con il rosso dell'uovo leggermente sbattuto e informiamo per una ventina di minuti o fino a quando non viene dorato lo scrigno 



Avere una box piena di verdura e frutta fa venire voglia di preparare tantissimi piatti gustosi ma soprattutto è un alleato nella corsa frenetica che la vita ci mette alla prova ogni giorno. Poco tempo per fare la spesa scegliendo consapevolmente cosa e da chi acquistare porta a scegliere spesso la via facile ma grazie a Bio Express possiamo avere con noi, il meglio della verdura e della frutta di stagione assolutamente BIO.
Vi aspetto con i vostri commenti che sono sempre ben accetti e piacevoli da leggere 


Sabrina 


venerdì 10 febbraio 2017

Zuccotto al cappuccino con crema al mascarpone e cioccolato fondente

Il post/ricetta di oggi inizia con un bel mea culpa! Esatto! Avete letto bene: è colpa mia se mi sono dimenticata durante la produzione delle fotografie dello zuccotto al cappuccino e crema di fotografare anche la bellissima confezione di SwissRoll di Freddi Dolciaria ma credetemi ero impaziente di mangiarlo tutto! E la piccola attesa ha confermato assolutamente le mie aspettative: morbidezza esterna del pan di Spagna utilizzato con la copertura croccante di cioccolato che accoglie meravigliosamente la crema al mascarpone che vi ho inserito. Come? Ecco a voi la ricetta. Una ricetta particolare che sa di cappuccino e cioccolato che è stato possibile grazie al morbidissimo SwissRoll, una scoperta da un lato e una conferma dall'altro essendo un prodotto Freddi Dolciaria. 

Freddi Dolciaria






  • Procedimento: iniziare con la crema andando a montare la panna e aggiungerla all'uovo sbattuto con lo zucchero a velo. Amalgamare dal basso verso l'alto con un movimento lento. Aggiungere il mascarpone e continuare ad amalgamare con lentezza. Riponiamo la nostra crema in frigo coprendola con pellicola per alimenti e dedichiamoci alla preparazione dello zuccotto. Utilizzando un contenitore per plum cake, avvolgete al suo interno della pellicola alimentare cercando di attaccarla al meglio alle pareti della forma e tenendone una parte in esterno per poter chiudere lo zuccotto. Tagliando a fette lo Swiss Roll fate uno strato sul fondo e nelle pareti, premendo con le mani perchè si uniscano fra loro le parti. Aggiungete la crema al mascarpone e chiudete con uno strato di Swiss Roll poi con la pellicola. In frigo per un paio di ore prima di servire. Una volta che il dolce è pronto, togliete la pellicola che ne ricopre la parte superiore e posatevi sopra un piatto che andrete a rigirare facendo scendere lentamente lo zuccotto. Togliete la carta e dedicatevi alla guarnizione. 
  • In un pentolino antiaderente fate sciogliere il cioccolato in quadretti e i due cucchiai di panna montata. Se siete bravissimi a utilizzare il cioccolato sciolto e caldo semplicemente utilizzando un cucchiaino potete decorarlo in quel modo ma se avete poca dimestichezza, basta una sac a poche con foro piccolo per divertirsi. 





Ringraziando Luisa per avermi fatto conoscere questo gustoso tronchetto ripieno che è diventato la copertura per un dolce, saluto tutti voi cari viaggiatori e anticipo che nei prossimi giorni sarò meno presente sul blog e in pagina facebook causa del rinnovo della mia zona preferita di casa: la cucina! 


Alla prossima

Sabrina 










giovedì 9 febbraio 2017

Pane naan con uovo all'occhio di bue e lardo alle erbette







Ingredienti per il pane Naan: 400 g farina 00, 200 g yogurt kefir bianco, 1 cubetto di lievito di birra e/o bustina da 7 g, 1 cucchiaino di miele, sale q.b. Per il condimento: 2/3 uova, 2/3 fette sottili di lardo alle erbette, sale e olio Evo q.b. 

Procedimento: il pane naan ha bisogno di un oretta per lievitare quindi procedere prima di assemblare con l'uovo. Si prepara semplicemente aggiungendo la farina allo yogurt e al lievito di birra. A seconda della tipologia che avete scelto (tra cubetto o granulare) per quest'ultimo scioglierlo in un bicchiere con poca acqua, aggiungendolo solo quando è sciolto. Sale e miele concludono gli ingredienti prima di passare ad impastare. Lasciar riposare per un ora coperto da uno strofinaccio e possibilmente lontano dalla luce. Una volta lievitato spolverate una spianatoia di poca farina e dividendo in quattro parti il panetto tiratelo con il mattarello o anche con le mani. Non importa la forma, il bello di questo pane è che in cottura non ne troveremo uno uguale all'altro. Scaldate una padella con un goccio di olio d'oliva extravergine e cuocete il pane a fuoco basso rigirandolo dopo un paio di minuti creando così delle piccole bolle che lo fanno respirare. Il pane naan è quasi pronto e possiamo a questo punto aprire il nostro uovo al centro con un pizzico di sale e aggiungere le fette di lardo alle erbette. E se volete esagerare aggiungete anche una spolverata di pepe o di peperoncino in polvere ! 

martedì 7 febbraio 2017

Spezzatino con carne bovina alla zucca e patate croccanti

Spezzatino con carne bovina alla zucca e patate croccanti è la ricetta che vi presento oggi con una piccola premessa doverosa: Si! perchè ci sono piatti e pietanze che al solo nominarli vengono i brividi. Retaggio infantile o brutte esperienze di gusto, si cerca di evitarli in ogni modo per poi ritrovarseli in tavola sperando in un ricredersi. E il mio film horror si chiama spezzatino! Insieme al polpettone (avete presento quello con l'uovo intero dentro che fa tanto domenica mamma e che ti obbligano a mangiarlo nonostante non piaccia nemmeno ai tuoi genitori?) è uno dei piatti che non riesco a farmi piacere ed è anche uno di quelli che mia suocera si ostinava a cucinarci esclusivamente con i piselli. Beh cari viaggiatori ieri sera ho preparato uno spezzatino da leccarsi i baffi. Ovviamente ho scartato il classico con i piselli e mi sono lanciata nella sperimentazione di unire il dolce della zucca, al salato delle patate arrosto con rosmarino ma è stato grazie alla tenerezza della carne di Bovì che ho potuto procedere con una ricetta veramente gustosa. Abbiamo già parlato nelle settimane scorse della scoperta del pacco famiglia acquistato su questo store di allevatori di carne bovina ma non vi ho detto che si possono acquistare anche i salami come il Sunì, tipicamente nostrano, oppure fare un regalo con una utilissima carta regalo. Il procedimento è lo stesso del pacco famiglia - si sceglie il proprio pacco e si aspetta la macellazione seguendo i tempi del bestiame e solo allora si potrà avere alcune settimane dopo il proprio pacco. Diviso in comodi sacchetti sottovuoto da congelare! Facile e veloce! 







Ingredienti per 4 persone: 250 g di carne bovina nel formato spezzatino, 1/2 zucca cotta al forno, 3 patate, 25g farina 00, 1 bicchiere di vino rosso, 4/5 bicchieri di brodo vegetale, 1 scalogno, sale e olio Evo q.b. 1 rametto di rosmarino (a piacere) 

Preparazione: lavare, pelare e tagliare le patate a dadini piccoli. Riporle in una pirofila da forno e cuocere a 180° per 40 minuti aggiungendo del sale grosso. Aggiungere un rametto di rosmarino a piacere. Nel mentre le patate si cuociono procedere con lo spezzatino che andrà rosolato in un goccio di olio Evo e lo scalogno tritato. Scottare tutte le parti di carne e aggiungere la farina stando attenti a non bruciarla e aggiungere il vino che andrà sfumato. Una volta che questo procedimento si è concluso aggiungere un mestolo di brodo vegetale e lasciar cuocere a fuoco basso per circa 45/50 minuti. Se il brodo si ritira aggiungerne un mestolo alla volta. Verso fine cottura aggiungere un pizzico di sale, la zucca cotta al forno e le patate croccanti. Una decina di minuti e spegnere lo spezzatino. 


Ringraziando Bovì carne genuina per avermi fatto scoprire un mondo nuovo saluto tutti voi cari viaggiatori e aspetto i vostri commenti con affetto. 

Sabrina 












lunedì 6 febbraio 2017

Linguine di grano duro al cartoccio con zucchine e salmone

Il sabato mattina è dedicato principalmente a fare la spesa al supermercato. Almeno una volta ogni quindici giorni la spesa è un dovere irrinunciabile che serve per riempire la dispensa di quei prodotti in scatola con una lunga scadenza. E sabato ho voluto fare una pazzia. Nonostante io acquisti dal contadino la frutta e la verdura di stagione, la voglia di un piatto con le zucchine - una delle poche verdure che mi sono concesse nella mia dieta per disintossicarmi dai metalli pesanti - mi ha fatto cadere nella trappola dell'acquisto fuori stagione ma soprattutto con un occhio al prezzo lievitato per colpa del freddo di questi mesi. Sono caduta nella trappola sia per ingordigia sia per provare una nuova tipologia di pasta che ho acquistato su Bottegheria, il nuovo e interessante negozio on-line dove un team di esperti e appassionati del settore food, provano e selezionano personalmente prodotto per prodotto le eccellenze italiane. . 



E la Pasta di semola di grano duro nel formato delle linguine al grano antico Senatore Cappelli- opera della Azienda Agricola Esposito - è stata messa alla prova da un preparato di zucchine e salmone selvaggio con una salsa di scalogno ed aglio al cartoccio. La prova zucchine e salmone è una delle più difficili da passare con successo ma devo dire che la lavorazione artigianale delle linguine ha passato magnificamente la difficile prova in quanto la superficie ruvida della pasta ha trattenuto a sè sia la verdura che il pesce. Il semolato - che contiene una parte del germe di grano - trattiene a sè il profumo oltre che il sapore permettendo così di amalgamare ogni singolo elemento di condimento



  • Ingredienti per 3 persone: 300 g linguine grano antico Senatore Cappelli, 3 zucchine di media grandezza, 125 g di salmone affumicato*, 2 scalogni, 1 spicchio di aglio, 2 cucchiai di panna da cucina e/o formaggio spalmabile, 2 noci di burro,  q.b. 

  • Procedimento: riempite una pentola con dell'acqua per cuocere la pasta (tempo di cottura molto basso attorno ai 5 minuti) e nel frattempo lavate e pulite le zucchine, tagliandole a tocchetti. Stesso procedimento per lo scalogno e l'aglio che andrete a soffriggere con il burro e i 2 cucchiai di panna da cucina aggiungendo dopo alcuni minuti le zucchine. Tagliate a fettine sottili il salmone che andrebbe sempre leggermente scottato in una padella antiaderente e un filo di burro. Cuocete a fuoco lento e aggiungete un mestolo di acqua di cottura della pasta sia durante la preparazione delle zucchine sia per saltare le linguine. Accendete il forno a 180° sulla funziona grill e preparate un paio di fogli di carta da forno che accoglieranno le porzioni di linguine. Scolate la pasta un minuto prima della cottura ideale e fatele saltare con il condimento. Aggiungete il salmone scottato e amalgamate. Versate il tutto sui fogli di carta da forno e chiudete ai lati e sopra lasciando un leggero spiraglio per far uscire il vapore. Gratinate al forno per una decina di minuti e servite direttamente con il cartoccio caldo. 



Perchè l'asterisco vicino a salmone affumicato? Semplicemente perchè non è adatta l'affumicatura a noi nicheline e se avete la possibilità di trovare il salmone fresco ma non affumicato si può procedere con la ricetta. Le linguine di grano duro sono l'ideale per questa tipologia di condimento perchè riescono a trattenere benissimo e ne conferiscono un ulteriore sapore molto gradevole. Se vi capita di fare un salto su Bottegheria in questi giorni (ma non solo!) le opportunità di fare un pensiero speciale alla persona che amate o semplicemente per farvi un regalo, sono veramente tante! Come sempre vi lascio il loro indirizzo per ogni dubbio o per curiosità

Alla prossima viaggiatori
Sabrina